Ue a Expo nel nome del pane. 200 eventi, 1000 giovani volontari

UE bandieraAvvicinare i cittadini all’Unione europea, a quello che rappresenta, a ciò che ha conquistato in 70 anni: è questo l’obiettivo con cui l’Europa partecipa ad Expo, e per questo l’UE ha organizzato per l’Expo oltre 200 eventi.Lo fa nel segno del “pane”, scelto come prodotto simbolo che unisce tutti gli Stati membri. Al pane è dedicato il padiglione UE, presentato oggi a Milano.  “E’ collocato di fronte a Palazzo Italia, nel cuore del sito – ha spiegato il curatore del padiglione Matteo Pederzoli – I visitatori dovranno uscire dal padiglione con una visione di ciò che l’Europa è stata e di quali sono le sue sfide future”.

L’UE in funzione di Expo ha dato vita ad un comitato scientifico presieduto dall’ex Commissario all’Agricoltura, Franz Fischler, per elaborare un documento sul ruolo della sicurezza alimentare. Il documento è consultabile on line fino all’1 settembre, e l’obiettivo del Comitato è quello di raccogliere il punto di vista dei cittadini. “L’obiettivo della nostra partecipazione – ha detto il commissario generale Ue per Expo, David Wilkinson – è quello di promuovere un nuovo approccio per la comunicazione delle istituzioni europee”.

Sono oltre 3 mila i giovani dai 18 ai 30 anni che hanno fatto domanda per diventare volontari nel padiglione dell’Unione europea a Expo. Solo mille di loro verranno selezionati per diventare ambassador dell’Europa nel semestre espositivo. Gli aspiranti volontari, secondo una ricerca presentata oggi da Ciessevi, Centro servizi per il volontariato, sono universitari (54,31%), donne (67%) e alla prima esperienza nel volontariato (53%). Provengono principalmente da Italia (59,97%), Spagna (8,44%), Francia (2,9%). I volontari saranno divisi in squadre da 60 persone ciascuna durante uno dei 14 periodi di servizio (composti da 13/14 giorni). La giornata sarà divisa in tre fasce orarie per un totale di 5 ore di servizio al giorno. I giovani saranno coinvolti nella accoglienza dei flussi di visitatori ma diffonderanno anche i temi con cui l’Unione europea partecipa a Expo.
L’Unione europea intende lasciare a Expo 2015 una eredità di carattere politico: il 30 aprile un giorno prima dell’inaugurazione di Expo, il Parlamento europeo si riunirà per votare una risoluzione dedicata al tema, ‘Nutrire il pianeta. Energia per la vita’. Lo ha riferito oggi, a margine della conferenza stampa di presentazione della partecipazione Ue a Expo, il direttore dell’Ufficio di rappresentanza Ue a Milano, Bruno Marasà. Il documento è stato elaborato da sette diverse Commissioni parlamentari e “sarà il contributo politico più significativo in vista dell’apertura di Expo”. Agricoltura sostenibile, cooperazione allo sviluppo, diritto al cibo, fenomeno del “land grabbing” sono alcuni dei temi che saranno trattati nella risoluzione.

Tags: ,

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.