Ue attende per 22 luglio piano fondi sviluppo rurale

Comunita europea 2La Commissione europea attende di ricevere entro il prossimo 22 luglio i progetti degli Stati membri o delle singole Regioni, per realizzare il programma di investimenti nel mondo rurale, cofinanziati con i fondi strutturali Ue 2014-2020. Lo ha detto all’ANSA Roger Waite, portavoce del commissario Ue all’agricoltura Dacian Ciolos, precisando che per lo sviluppo delle campagne la Commissione europea attende dai Partner un numero elevato di progetti (circa 120), che saranno discussi con le autorità competenti di ogni Stato membro. Così, nella migliore delle ipotesi, le prime autorizzazioni potrebbero giungere a settembre mentre i piani della maggioranza dei Partner europei rischiano di essere approvati dalla Commissione Ue solo all’inizio del 2015. Vi sono infatti Paesi – é il caso della Francia – che per la prima volta non presentano un programma nazionale, bensì oltre 20 programmi regionali, ed un programma unico per l’assicurazione sui rischi in agricoltura. In tutti i casi, i programmi di sviluppo rurale potranno essere autorizzati solo dopo che lo Stato interessato avrà raggiunto un Accordo di partenariato con la Commissione europea sull’utilizzo dell’insieme dei fondi Ue di cui é beneficiario per il 2014-2020. Accordo che, nel caso dell’Italia, non é atteso prima della pausa estiva. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.