Ue: bilancio, proposto taglio 1,30% pagamenti agricoltori 2014

Commissione Europea 2Per il secondo anno consecutivo la Commissione europea propone al Consiglio e al Parlamento Ue di tagliare i pagamenti diretti che l’Ue versa agli agricoltori, per assicurare la copertura finanziaria della politica agricola comune (Pac). Quest’anno, Bruxelles propone di tagliare l’1,30% dei pagamenti 2014 ma che saranno a carico del bilancio Ue 2015. Lo scorso anno la riduzione é stata del 2,45%. Dai tagli, tuttavia, verranno esentati i primi 2mila euro. In Italia questo significa che oltre 890mila agricoltori potranno beneficiare integralmente di quella franchigia rispetto a 1,2 milioni che rappresentano l’agricoltura italiana. Sono esclusi dalla riduzione gli agricoltori in Bulgaria, Romania e Croazia che non beneficiano ancora integralmente dei pagamenti Ue. Con questo provvedimento la Commissione Ue vuole soprattutto garantire per il 2015, in caso di crisi dei mercati agricoli, una riserva finanziaria europea di 433 milioni di euro. Il Consiglio e il Parlamento Ue hanno fino al 30 giugno 2014 per fissare il tasso di riduzione. Tuttavia, causa le elezioni del Parlamento europeo ci sono poche possibilità di un accordo entro la fine di giugno. In questo caso a decidere sarà la Commissione europea. I bisogni finanziari reali della Pac si conosceranno in realtà solo dal prossimo ottobre, con la presentazione del bilancio di previsione. Così, nel caso in cui delle risorse rimanessero disponibili, compresi quelle della riserva di crisi, i fondi dovranno essere rimborsati agli agricoltori. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.