Ue-Cina: Wine Monitor, scongiurare rischio dazi sul vino

vino2
Un pericolo da scongiurare per i produttori italiani, tanto più se si considera che il confronto con altri concorrenti internazionali su questo versante è spesso impari”. Questo il parere di Denis Pantini – Responsabile Area di Ricerca Agricoltura e Industria Alimentare di Wine Monitor-Nomisma, sulla minaccia cinese di imporre dazi all’import di vini europei. Il nostro Paese, spiega, non è infatti ancora riuscito a sfruttare le opportunità di un mercato che oggi vale 1,2 miliardi di euro e che in dieci anni è cresciuto del 5000%. Tra il 1997 e il 2012 i cinesi hanno aumentato i loro consumi dell’87% e hanno incrementato la produzione del 120% e le importazioni di oltre il 1000% (da 335 mila ettolitri a oltre 3,9 milioni). Ma mentre alcuni Paesi, come il Cile, hanno stretto accordi di libero scambio, o altri, come la Francia, hanno iniziato a presidiare stabilmente il mercato sin dagli annì80 con accordi di joint venture (e oggi mantiene il 50% della quota), l’Italia ha intrapreso forme di internazionalizzazione più semplici, tanto che la nostra quota non supera il 6%. Eppure i segnali positivi non mancano, con il nostro prodotto che nei primi quattro mesi di quest’anno ha registrato una crescita del 36% nel valore delle esportazioni, “segnale di un riposizionamento qualitativo delle nostre produzioni”, che potrebbe però essere ostacolato qualora fossero approvati dazi anti-Ue.

Tags: , , ,

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.