Ue: fondi agricoli solo a chi vive di agricoltura

L’Italia posiziona un altro tassello nella complessa riforma della politica agricola europea post 2013: il ministro delle Politiche agricole e alimentari Mario Catania ha oggi fatto chiarezza, nell’incontro con il commissario all’agricoltura Dacian Ciolos, sulla possibilità di circoscrivere la concessione degli aiuti dell’agricoltura europea solo a quei soggetti “che sono a tutto tondo da considerare agricoltori”. In Italia questo significherebbe – ha spiegato ai cronisti – arrivare ad escludere “fino all’8-10%” degli attuali beneficiari. Quello che mi preme – dice Catania – “é avere una soluzione normativa che consenta comunque allo Stato membro di fare le proprie scelte. Non voglio per ora impegnare la posizione mia e del Governo – precisa – ma come linea di tendenza sono convinto che bisogna andare verso una soluzione che sia il più possibile centrata sull’agricoltore. Una norma che permetta un ‘riposizionamento’ del contributo Ue a chi vive di agricoltura e non ad un circuito diverso”. Anche la Commissione europea – ha spiegato Catania – con la sua proposta sull’agricoltore attivo vuole andare nella nostra direzione, “ma c’era il problema che la posizione della Commissione era tecnicamente sballata. Ora sono convinto che avremo una soluzione che sarà tecnicamente estesa in modo corretto”. Resta aperta invece, “e su questo dovremo ancora lavorare” – conclude Catania – la ricerca di una soluzione per mantenere in vita il programma europeo di distribuzione di cibo gratis alle mense dei poveri e agli indigenti. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.