Ue: Hogan, no estensione spesa fondi rurali

Commissione Europea 2
Niente da fare per la richiesta di alcuni Stati membri di estendere di sei mesi la scadenza per i pagamenti dei vecchi programmi di sviluppo rurale, fissata a dicembre 2015. “Non c’è margine di manovra per ottenere un’estensione se non tramite un nuovo atto legislativo” ha spiegato Phil Hogan, commissario europeo all’agricoltura, alla riunione del Consiglio agricoltura oggi a Lussemburgo. “Non è vero che se non viene esteso questo periodo i progetti rimarranno incompleti e i soldi investiti andranno persi” ha aggiunto Hogan, affermando che “è possibile cominciare progetti nel periodo di programmazione 2007-2013 e poi completarli con la programmazione 2014-2020”. Quanto alle preoccupazioni sul fatto che avere fondi inutilizzati possa avere un impatto negativo sui nuovi stanziamenti, “quanto già assegnato agli Stati membri non viene ridotto durante la revisione del 2016” ha detto Hogan. Per massimizzare la spesa con le regole esistenti il commissario europeo ha ricordato però la possibilità appena introdotta di trasferire fino a un massimo del 5% i fondi allocati ad un asse d’azione del programma di sviluppo rurale ad un altro asse d’azione, con cambiamenti ‘last minute’ fino al 30 settembre di quest’anno, ma sempre tenendo fermo l’obbligo di spesa entro il 31 dicembre. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.