Ue: l’Italia può concedere 320 milioni di aiuti

La Commissione europea autorizza l’Italia a concedere, fino al 31 dicembre 2010, un aiuto di stato stimato a 320 milioni di euro e destinato a fornire un sostegno agli agricoltori in difficolta’ a causa dell’attuale crisi economica e finanziaria. L’importo per singolo agricoltore non potra’ superare i 15.000 euro. Bruxelles ritiene quindi che l’aiuto italiano ”soddisfa tutte le condizioni previste”. In particolare – scrive la Commissione europea – ”le autorita’ italiane hanno dimostrato che esso e’ necessario, proporzionale e appropriato a porre rimedio ad un grave turbamento dell’economia italiana e, piu’ specificatamente, del settore dell’agricoltura”. Dalle statistiche e dai dati aggiornati forniti da Roma sono emersi infatti – precisa Bruxelles – ”gli effetti prodotti dalla crisi sull’economia reale italiana e l’impatto avuto dalla recessione economica sul settore dell’agricoltura”. Gli aiuti nazionali saranno erogati, in varie forme, dalle autorita’ locali e regionali e dagli enti pubblici, ad una condizione: devono essere aiuti trasparenti. I beneficiari sono gli agricoltori italiani che operano in tutti i comparti della produzione agricola primaria, purche’ non si trovassero in condizioni di difficolta’ gia’ prima dell’inizio della crisi economica, ossia il primo luglio 2008. Va sottolineato anche che si tratta di un aiuto complementare ad altre misure anticrisi poste in essere dall’Italia fino ad un importo di 15.000 euro per impresa agricola. L’aiuto non potra’, tra l’altro, tradursi in sussidi all’esportazione ma potra’ essere assegnato in vari modi: ad esempio, sotto forma di agevolazioni dirette o abbuoni di tasso di interesse, o ancora prestiti e garanzie. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.