Ue: la Corte giudica parzialmente invalido il divieto pesca a tonno rosso


Il regolamento che vieta alle tonniere di pescare tonno rosso dalla meta’ di giugno 2008 e’ ”parzialmente invalido”. E’ quanto rilevano i giudici della Corte europea di giustizia del Lussemburgo secondo i quali la norma viola il principio di ”non discriminazione”. Il divieto, fa notare la Corte, e’ entrato in vigore dal 23 giugno per le tonniere spagnole, mentre per quelle maltesi, greche, francesi, italiane e cipriote ha preso effetto dal 16 giugno. ”Il regolamento – si legge nella sentenza – e’ invalido nei limiti in cui tratta diversamente le tonniere spagnole rispetto alle altre senza che tale differenza di trattamento sia obiettivamente giustificata, considerato l’obiettivo perseguito, costituito dalla protezione dello stock di tonno rosso”.
Il regolamento che vieta la pesca al tonno rosso nell’Oceano Atlantico orientale e nel Mar Mediterraneo alle tonniere con reti a circuizione e’ stato adottato dalla Commissione europea il 12 giugno 2008. La norma, ricorda la Corte, vieta agli operatori comunitari di accettare gli sbarchi, la messa in gabbia a fini di ingrasso o di allevamento, nonche’ i trasbordi nelle acque o nei porti comunitari del tonno rosso catturato da tonniere con le reti a circuizione. Alla Corte del Lussemburgo si era rivolto il tribunale di Malta dopo un ricorso presentato da una societa’ che ha vivai marini di allevamento del tonno rosso. L’azienda riteneva il regolamento illegittimo. Nella sua sentenza la Corte constata che il regolamento di base e’ valido e che non viola l’obbligo di motivazione, il principio di tutela del legittimo affidamento o di proporzionalita’. Ma i giudici ritengono che le regole ”violino il principio di non discriminazione”. ”Non e’ stato dimostrato – si rileva nella sentenza – che le tonniere spagnole fossero in una situazione obiettivamente diversa da quella delle altre tonniere considerate dal regolamento, situazione che avrebbe giustificato per esse il rinvio di una settimana dell’entrata in vigore delle misure di divieto di pesca allo scopo di proteggere meglio gli stock di tonno rosso”. Secondo i giudici, inoltre, ”non e’ stato dimostrato ne’ sostenuto che le tonniere spagnole fossero diverse dalle altre quanto alla loro capacita’ di catturare il tonno rosso e del loro impatto sull’esaurimento degli stock”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.