Ue: oggi confronto per la riforma del biologico

logo bio nuovoIl commissario europeo all’agricoltura Dacian Ciolos lancerà domani i lavori preparatori per “una riforma ambiziosa della normativa europea sul biologico”, che vede da sempre l’Italia in prima linea a difesa del settore in Europa. Lo confermano fonti della Commissione Ue alla vigilia della riunione a Bruxelles del Comitato consultivo europeo per la filiera bio in cui saranno presenti i 27 Stati membri, i produttori, le cooperative,le Ong. Bruxelles è convinta – precisano le fonti – che “il biologico, settore in piena crescita, abbia più che mai bisogno di una riforma per non perdere la sua identità, restando una reale alternativa alle produzioni convenzionali”. Per avviare i lavori, Ciolos può contare sui primi risultati della consultazione pubblica – a cui hanno già parteciparto quasi 50mila persone – che aperta il 15 gennaio si chiuderà il prossimo 15 aprile. I risultati sono molto attesi in quanto dovrebbero chiarire se il biologico deve essere Ogm-free. L’obiettivo resta quello di favorire lo sviluppo della produzione biologica in Europa: un’iniziativa a cui l’Italia è particolarmente interessata essendo al secondo posto nell’Ue per terreni agricoli completamente riconvertiti al biologico, e per le nuove opportunità che si aprono ai produttori sui mercati europeo e mondiale. (ANSA)

Tags:

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.