Ue: più aiuti per le aziende di montagna

abruzzo2Più incentivi da Bruxelles agli agricoltori di montagna per sostenere il rilancio del settore agrolimentare delle cosiddette zone svantaggiate e per contrastare il rischio abbandono. E’ prevista, infatti, una maggiorazione degli aiuti diretti a ettaro per chi coltiva o alleva in montagna, fino a un massimo del 5% del massimale nazionale e un aumento dei premi Pac; anche per lo Sviluppo rurale i nuovi regolamenti comunitari prevedono la possibilità per gli Stati membri di varare dei programmi specifici per la montagna, finanziati con un pacchetto di misure specifiche. E’ quanto è emerso al termine della due giorni della conferenza internazionale “La vitalità delle montagne europee nella programmazione 2014-2020” organizzata dalla Rete Rurale Italiana, in collaborazione con Euromontana, l’associazione europea per le zone di montagna. Una buona notizia per il settore nazionale, perché se in Europa, le aree montane coprono il 18,5% della superficie Ue, con circa 2,5 milioni di aziende agricole (17,8% del totale), in Italia la superficie montana sale al 47,5% con il 31% delle aziende agricole. Numeri importanti anche in termini economici visto che, secondo un recente studio della Commissione, l’Italia concentra il 30% della produzione agroalimentare europea di montagna, seguito da Francia e Spagna con 18% ciascuno. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.