Ue: raggiunto compromesso su fondi per promozione alimenti

pesche 1E’ stato raggiunto un compromesso tra i negoziatori delle istituzioni europee – Parlamento, Consiglio e Commissione – per mettere in opera l’accordo politico sulla promozione dei prodotti agroalimentari europei nell’Ue e nel mondo. L’accordo politico era stato raggiunto il 24 marzo scorso dai ministri dell’agricoltura Ue, per l’Italia il ministro Maurizio Martina. In base al compromesso, che ora dovrà essere formalizzato dal Parlamento e dal Consiglio, la nuova politica di promozione agroalimentare potrà beneficiare di un finanziamento globale pari a 883 milioni di euro nel periodo 2014-2020. I fondi europei passeranno così da 61,5 milioni l’anno, rispettivamente nel 2014 e 2015, a 80 milioni nel 2016, 120 milioni nel 2017, 160 milioni nel 2018, a 200 milioni nel 2019 e altrettanti nel 2020. La novità é rappresentata dall’alta percentuale di cofinanziamento europeo accordato ai programmi, e dal fatto che lo Stato membro non deve intervenire con fondi nazionali. Sono rilevanti i cambiamenti apportati dal compromesso raggiunto dai negoziatori. In primo luogo, spiegano esperti della Commissione, la percentuale di finanziamento Ue dei programmi semplici (che riguardano un unico operatore) passerà dal 75% previsto nell’accordo politico al 70%, ma i fondi potranno essere utilizzati sia per la promozione sul mercato europeo, che per i prodotti di qualità a livello nazionale. Per i programmi multipli, dove partecipano società di diversi Stati membri, la percentuale di finanziamento Ue sarà dell’80% (invece dell’85% iniziale) ma riguarderà sia il mercato unico che i mercati internazionali. E’ previsto anche un finanziamento Ue pari all’85% del programma di promozione in caso di crisi di mercato. Gli Stati membri, come la Grecia, che sono sotto assistenza finanziaria, beneficeranno di un 5% supplementare di intervento europeo. Il compromesso prevede anche – come chiedeva il Parlamento europeo – il finanziamento di programmi di promozione per il vino ma a condizione che riuniscano organizzazioni di più Stati membri. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.