Ue sottoscrive garanzie e obiettivi della Pac


Garanzie e obiettivi della futura politica europea di promozione dei prodotti agricoli e alimentari, sono state sottoscritte oggi a Bruxelles dal Consiglio dei ministri dell’agricoltura dell’Ue, per l’Italia il ministro delle politiche agricole e alimentari Mario Catania. Il tema sta particolarmente a cuore all’Italia, che ha necessità di promuovere le proprie eccellenze sui mercati Ue e mondiali. Le conclusioni del Consiglio Ue si riferiscono alla nuova strategia di promozione dei prodotti agricoli e agroalimentari, lanciata il 14 luglio scorso dal commissario all’agricoltura Dacian Ciolos, con un ‘Libro verde’ di orientamenti su cui si baserà la proposta legislativa attesa per il 2012. Oggi quindi, i 27 Stati membri dell’Ue, anche quelli più reticenti come Regno Unito e Danimarca, hanno sottoscritto che “condividono il parere della Commissione europea sul fatto che la politica di promozione dell’Ue deve essere più ambiziosa e redditizia, adattata ad un settore agricolo moderno, e coerente con gli altri strumenti e politiche di promozione”. Per quanto riguarda il bilancio Ue, ritengono “che la politica di promozione dovrebbe essere dotata di risorse finanziarie che siano all’altezza dei suoi obiettivi, senza pregiudizio delle decisioni sul quadro finanziario pluriannuale Ue post 2013”. Insomma delle garanzie importanti a cui il Consiglio Ue aggiunge i seguenti sette obiettivi, incoraggiando Bruxelles “a ricercare tutti i mezzi possibili per realizzarli”. – MERCATI – Contribuire all’apertura di nuovi mercati e ad acquisire nuove parti di mercato soprattutto nei Paesi terzi. – CONSUMATORI – Facilitare loro l’accesso alle informazione, in particolare ai sistemi di qualità, come l’agricoltura biologica e le indicazioni geografiche (Dop e Igp). – CRISI – Fare in modo che la politica di promozione sia adattata in un contesto di gestione di crisi. – SEMPLIFICAZIONE – Migliorare e semplificare i programmi che riguardano più Paesi e più prodotti. – PRODUTTORI E LORO ORGANIZZAZIONI – Rafforzarne la capacità. – PROCEDURE AMMINISTRATIVE – Riesaminare tutte le regole operative per accrescerne l’efficacia. – RESPONSABILITA’ – Chiarire quelle di Commissione e Stati Ue.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.