Umbria, record per produzione e ottima qualità dell’olio. Prosegue Frantoi Aperti per promuovere le DOP

In Umbria la campagna olearia 2010-2011 si sta caratterizzando come di ottimo livello. Si parla di un record per la produzione di olio extravergine di oliva con circa 120 mila quintali (+35% rispetto allo scorsa campagna di 90 mila) su una media degli ultimi cinque anni di circa 95 mila quintali. Ad una produzione cosi’ alta, ha corrisposto una qualita’ altrettanto elevata. L’occasione per presentare il nuovo olio extravergine di oliva Dop Umbria (la certificazione Dop Umbria compie quest’anno dieci anni) e’ la 13/a edizione di Frantoi aperti, che prosegue fino al prossimo 8 dicembre. La rassegna per sei week end, dallo scorso 30 ottobre, propone visite ai frantoi, assaggi di olio, musica e teatro, nei borghi dell’extravergine dop Umbria. Quest’olio, in assenza di difetti per garantire il consumatore, si caratterizza – e’ detto in una nota dei promotori della manifestazione – con un basso grado di acidita’ ed e’ ricco di polifenoidi. Grazie alla varieta’ predominante del moraiolo si contraddistingue per un colore verde-giallo e un retrogusto piccante. Con una superficie olivata di 27 mila ettari, 7 milioni e mezzo di piante d’olivo e 27 mila produttori olivicoli, l’Umbria riesce a collocarsi tra le aree a piu’ solida vocazione olearia d’Italia. Sul totale complessivo di olio prodotto in Umbria, circa il 60% va all’autoconsumo e alla vendita diretta, il restante 40% e’ destinato al mercato nazionale e estero. Tutta la produzione regionale e’ esclusivamente di olio extravergine, che viene certificato come Dop (Denominazione di origine protetta), come Monovarietale (Moraiolo, Dolce Agogia, San Felice) e come Biologico. Sono 17 le cultivar umbre, tra le quali le piu’ presenti sono Moraiolo, Frantoio, Leccino, San Felice e Dolce Agogia. In Umbria, altro primato, nel 2009/2010 la produzione di olio certificata Dop e’ stata di circa 8mila quintali, che rappresentano cosi’ la quantita’ di Dop piu’ venduta al mondo. Inoltre, mentre la media nazionale di certificazione Dop si attesta al 2%, sull’olio prodotto in Umbria questa percentuale e’ del 6%. ”La quantita’ che i produttori umbri certificano – ha affermato Tito Bittoni, presidente del Consorzio di tutela dell’olio extravergine di Oliva Dop Umbria – e’ ormai stabile, con l’olio Dop Umbria che ha un mercato consolidato e che apprezza il prodotto. L’unica incertezza sara’ soltanto il valore del prodotto Dop sul mercato”. La Dop Umbria e’ suddivisa in cinque sottozone di produzione, Colli Martani, Colli Assisi Spoleto, Colli Amerini, Colli Orvietani, Colli del Trasimeno. (ANSA).

Un Commento in “Umbria, record per produzione e ottima qualità dell’olio. Prosegue Frantoi Aperti per promuovere le DOP”

  • Tommaso Pagliaricci scritto il 12 novembre 2010 pmvenerdìFridayEurope/Rome 20:04

    Colgo l’occasione per segnalare le produzioni olearee del DOP Colli Amerini.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.