Un orto in bonifica!

“Aiuole a forma di turbina per educare le persone all’ambiente e alle nostre funzioni. Ecco che accanto all’impianto idrovoro di San Siro, deputato allo scolo delle acque da comprensorio, è stato allestito un vero e proprio orto botanico dedicato alle piante officinali”. Parla Marino Zani, presidente del Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale, che annuncia così l’inaugurazione dell’ultima opera ambientale che avrà luogo giovedì 17 giugno, presso l’impianto medesimo in via Argine Secchia, a partire dalle ore 18.30. Oltre al presidente consortile che ha progettato l’opera, interverranno Maurizio Fontanili, presidente della provincia di Mantova, Gianni Selogna, presidente Parco delle Golene Foce Secchia, Alessandro Pastacci, presidente Consorzio Oltrepò Mantovano. A partire dalle ore 19.45 si potrà fruire di un ricco buffet, in collaborazione col Comitato di San Siro, e, a seguire, è prevista una conferenza in cui interverranno: a parlare di “Orti Botanici ieri, oggi, domani” Anna Letizia Zanotti, direttore dell’Orto Botanico Università di Bologna, docente di Conservazione della Natura e delle sue Risorse; dell’“Orto Botanico di San Siro”, Aronne Ruffini e Andrea Catellani, del Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale e responsabili del progetto; a parlare di “Biodiversità lichenica e qualità ambientale”, il professor Claudio Malavasi, docente di Scienze Liceo Scientifico Galilei Ostiglia; e dell’ “Importanza didattica dell’orto botanico nell’educazione ambientale”, la dottoressa Emanuela Vanda, curatrice del giardino botanico alpino Esperia Parco del Frignano.
Il Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale, che assieme al Parco Golene Foce Secchia ha progettato l’opera, con la collaborazione di Anna Letizia Zanotti del Dipartimento di Biologia evoluzionistica sperimentale dell’Università di Bologna, ha individuato le diverse essenze dell’orto raggruppate in base alla tipologia dei principi attivi contenuti. “Alcune delle piante inserite contengono sostanze potenzialmente tossiche per l’uomo – spiega l’esperta – Per questa ragione si è reso necessario isolare il settore nel quale sono state collocate in maniera tale da poterne regolare l’afflusso di visitatori. La scelta di procedere comunque alla loro piantumazione deriva dalla convinzione dell’utilità didattica della loro coltivazione”.“La nostra idea – spiega Vito Fiordaligi, direttore del Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale – nasce dalla volontà di ricollegare la forma della realizzazione con elementi inerenti all’ambiente teatro dell’opera e alla struttura responsabile del progetto stesso. L’aiuola centrale ha assunto una forma rotondeggiante simile alla proiezione in piano dell’asse centrale della turbina. Le quattro periferiche hanno invece assunto una forma tronco-conica a raffigurare le pale della turbina stessa”.L’Orto Botanico è percorribile attraverso quattro sentieri all’interno delle aiuole in modo da consentire una libera fruizione degli spazi fino alla struttura centrale. L’iniziativa è stata promossa dal Parco Golene Foce Secchia ed il Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale: il primo ha ideato l’opera, finanziando la realizzazione del progetto mediante fondi della provincia di Mantova, il secondo ha messo a disposizione l’impianto di San Siro e ha realizzato l’opera. Il progetto ha una valenza didattica in quanto si inserirà all’interno dei percorsi di educazione ambientale che il Parco Golene Foce Secchia porta avanti da alcuni anni con le scuole del territorio. Per la gestione dell’orto botanico è stata coinvolta l’Associazione Codaq (Comitato di Difesa dell’Ambiente e della salute Quistellese) e l’Istituto Agrario di San Benedetto Po.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.