Un progetto di studio sulla qualità del Grana del Trentino


Diciassette caseifici monitorati, più di 150 forme sperimentali di formaggio prodotte ed esaminate, 5.000 analisi microbiologiche. Sono alcuni dati del progetto “Qualità della filiera del grana trentino”, condotto dall’Istituto agrario di San Michele, richiesto dal Concast – Trentingrana e finanziato dall’assessorato all’agricoltura della Provincia autonoma di Trento. Scopo del progetto aumentare la conoscenza del principale prodotto caseario trentino e di controllare e ottimizzare la qualità nelle varie fasi migliorando la gestione dell’animale in stalla, introducendo un nuovo disciplinare di alimentazione delle vacche, valutando nuovi sistemi di raccolta del latte, razionalizzando i controlli sulla qualità del formaggio. Nel corso dell’inchiesta sono stati analizzati oltre 10 anni di dati storici su allevamenti, latte e formaggio forniti dal Trentingrana – Consorzio dei caseifici sociali trentini e dalla Federazione provinciale allevatori di Trento e 18 bilanci aziendali. Dall’indagine effettuata su un campione di 90 aziende è emerso che gli aspetti che in maggior misura influenzano la qualità tecnologica del latte sono le strutture di stalla, la conduzione igienica e l’alimentazione. Il Centro trasferimento tecnologico dell’Istituto agrario, in collaborazione con l’Università di Bologna, ha definito inoltre il nuovo disciplinare per l’alimentazione delle vacche. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.