Un sondaggio rivela: gli italiani sono “country hunters” ma non mancano le delusioni


Otto italiani su dieci vanno a caccia di cibi e alimenti per farmer market, mercatini, agriturismi e cantine ma i risultati sono spesso deludenti e non soddisfano la richiesta di sapori e fragranze genuine. Questo e’ quanto emerge da uno studio pubblicato dalla rivista ‘Vie del Gusto’, diretta da Domenico Marasco e da domani in edicola, condotto su 1250 italiani. Secondo il sondaggio, l’83% degli intervistati si scopre ‘Country Hunter’ e va a caccia dei cibi e degli alimenti per farmer market (56%), cresciuti addirittura del 360% nel 2009, mercatini di paese (44%), agriturismi e masserie (47%), osterie e trattorie di provincia (39%), cantine (35%) e caseifici (31%). Eppure, nonostante i consigli di amici o parenti (57%), gli articoli di giornale (43%) e le guide specializzate (21%), i risultati sono deludenti per sei italiani su 10: tra le prime cause, infatti, il ”non trovare mai quello che si cerca in partenza” (59%), i prezzi inaspettatamente alti (51%), le velate fregature (38%) e la consapevolezza, una volta a casa, di aver comprato cio’ che si poteva acquistare comodamente sotto casa (27%). E se per il 23% sono troppi i chilometri da trascorrere in automobile, per quasi 2 intervistati su 10 il tempo perso, alla fine, non vale il risultato finale della caccia enogastronomica (17%). Secondo i dati della Coldiretti, due italiani su tre (il 67%) hanno acquistato almeno una volta direttamente dal produttore agricolo. Una forma di distribuzione commerciale che, nell’ultimo anno solare, ha superato nel settore alimentare sia i negozi sia gli ipermercati grazie ad un incremento dell’11% del valore delle vendite (per un totale stimato in circa 3 miliardi di euro). Ma chi e’ un ‘Country Hunter’? Chi ama andare alla ricerca dei prodotti tra Farmer Market, agriturismi e cantine non come solitari ”cani da caccia” ma, piuttosto, coppie (30%) che cercano di coinvolgere, in queste eccezionali gite, anche i propri figli (34%) quando ci sono. Guidano la classifica dei prodotti ”cacciati” dai Country Hunter l’olio d’oliva (ricercato dal 67%), seguito dal vino (59%), dai prodotti ortofrutticoli (45%), dalla carne e dai salumi (43%). Agli ultimi posti figurano il latte e i formaggi (scelti dal 41%) e la pasta artigianale (28%). (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.