Un week end di gastronomia tipica, animali e cultura nel Parco delle Foreste Casentinesi

Bambini e  asini (Archivio Amici dell'asino) “Vostra Santità, gradisca codesto cacio,che i villici chiaman raveggiolo…”
Con questa frase, nel 1515, il Magistrato Comunicativo della terra di Bibbiena accompagnò il dono a Papa Leone X di alcuni raviggioli presentati in un canestro ricoperto di felci.
E’ la prima testimonianza storica del formaggio che si ottiene della caseificazione con caglio senza rottura di latte, oggi presidio di Slow food del Parco Nazionale, al quale la rassegna “Sapori e sapori del Parco Nazionale” dedica il suo ultimo appuntamento in programma a Santa Sofia domenica.
Alle 9 è previsto il ritrovo degli ospiti presso il centro visita del Parco. Si parte quindi per un’escursione con visita guidata all’azienda agricola Trapoggio di Collina di Pondo.
Dopo la degustazione di prodotti alimentari caseari – raviggiolo e formaggi freschi e stagionati – alle 13 ci sarà un pranzo tradizionale presso l’ osteria “Da Fischio” di Santa Sofia.
Nel pomeriggio sono previste visite alla fiera di Santa Lucia e ai suoi stand gastronomici, ai beni storici e artistici conservati nell’oratorio del SS. Crocifisso, al parco Giorgi e al laboratorio artigianale “Stamperia a ruggine Olivetti”.
Sabato pomeriggio (dalle 15 alle 16) tornano i laboratori didattici sul tema dello sviluppo sostenibile, il riciclaggio e la valorizzazione della creatività di Idro – ecomunseo delle acque dell’invaso di Ridracoli nel Parco Nazionale – con il programma per bambini “Decoriamo il Natale”.
Sabato pomeriggio e domenica nelle colline sopra Pratovecchio, ci sarà EquinaMente, attività di avvicinamento e conoscenza del cavallo e dell’asino per tutti a cura di Equinatura di Castagneto Picci. Una serie di inziative, per le quali è richiesta la prenotazione, che comprendono tra l’altro
attività per famiglie dedicate alla conoscenza dell’asino e del suo mondo ed escursioni alla ricerca di quel tempo in cui l’asino era protagonista e compagno insostituibile del lavoro dell’uomo.
Rimarrano invece aperte fino al 17 dicembre, la “Mostra fotografica su Sasso Fratino”, di Alessandro Cappuccioni e Giorgio Amadori (Associazione Fotografi Naturalisti Italiani)
presso la Provincia di Forlì-Cesena e “Meraviglie del quotidiano”, la mostra etnografica del Parco ospitata alla loggetta Lippi di Bagno di Romagna

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.