jump to caber.org

Una vendemmia dal sapore vintage: il ritardo nel calendario fa tornare a 15-20 anni fa

vendemmia grappoli
Una vendemmia ”affascinante” che, da nord a sud, potrebbe essere definita in stile ”vintage” perché ricorda molto quelle di 15-20 anni fa, quando la raccolta delle uve partiva più in ritardo e coincideva con l’autunno rispetto a quelle più recenti che sono state decisamente ‘calde’ e precoci. E’ il giudizio di Winenews.it, spiega una nota, sulla vendemmia 2013 dopo aver sondato il giudizio di numerosi produttori da nord a sud dell’Italia. Quest’anno, si legge ancora, le aziende vitivinicole del Bel Paese hanno, infatti, dovuto fare i conti con una primavera molto piovosa (che ha causato non pochi casi di cattiva allegagione con conseguente carico produttivo diminuito) e un’estate tendenzialmente fresca che ha necessariamente spostato la data di raccolta verso settembre ed ottobre se non, in alcuni casi, anche oltre. Una vendemmia, la 2013, che mantiene in primo piano la capacità aziendale di far fronte alle malattie fungine più importanti della vite, peronospora in testa (che pure ha causato qualche diminuzione in termini quantitativi), e che ci ricorda il motivo per il quale dal nord al sud d’Italia siano stati impiantati molti ettari con varietà precoci, capaci di uscire in buonissima forma da una estate fresca e dare così adeguato sostegno ai vitigni tardivi un po’ in debito di maturazione. Si aggiunge poi anche il possibile ricorso a pratiche di cantina, come l’arricchimento dei mosti, quasi scomparse in epoca di vendemmie ad alta concentrazione e particolarmente generose sul piano delle gradazioni alcoliche.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
V.Bonazzi, 51 - 40013 Castel Maggiore (Bo) - tel: 051 63236 - fax 051 714795
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria di Pubblicita' Publivideo2 Srl.