Unesco: a parigi serata in onore di Parma candidata a Città creativa per la gastronomia

Serata in onore di Parma e della sua arte gastronomica ieri sera a Parigi, nella sede dell’Unesco, dove l’Ambasciatore d’Italia presso l’organizzazione e il sindaco della città emiliana hanno presentato ai delegati la candidatura a Città creativa per la Gastronomia. La candidatura, sostenuta da un network di istituzioni e realtà economiche, sarà esaminata dall’organizzazione delle Nazioni unite per l’Educazione, la scienza e la cultura che comunicherà la sua decisione l’11 dicembre. Alla serata, organizzata dall’Ambasciatore d’Italia presso UNESCO Vincenza Lomonaco e dal Sindaco di Parma Federico Pizzarotti, hanno partecipato tutti i delegati UNESCO, che saranno chiamati a pronunciarsi il prossimo 11 dicembre. A rappresentare la città ducale, oltre al Comune di Parma, sono stati UPI – Unione Parmense degli Industriali, Camera di Commercio di Parma, Fiere di Parma, Università degli Studi di Parma, con il sostegno della Regione Emilia-Romagna, dell’ANCI Regionale e dell’Associazione Chef to Chef: un network composto da soggetti istituzionali e attori economici, nato pochi giorni fa con la sottoscrizione di un protocollo di intesa a sostegno della candidatura di Parma. In competizione con Parma per entrare nella lista delle Città Creative UNESCO per la Gastronomia sono l’americana Portland e la spagnola Burgos. Ai delegati UNESCO riuniti a Parigi, l’Ambasciatore Lomonaco ha illustrato la specificità di Parma: «Città laboriosa e creativa, Parma è conosciuta in tutto il mondo per l’eccellenza delle sue produzioni enogastronomiche, che sono il retaggio di tradizioni secolari e di talenti custoditi e tramandati di generazione in generazione. Dietro i prodotti made-in-Parma si cela una storia che concilia tradizioni e innovazione, nel pieno rispetto dell’ambiente”. Il Sindaco di Parma Federico Pizzarotti ha voluto evidenziare i benefici per tutto il Sistema Parma nel caso in cui la città emiliana venisse designata nel circuito delle Città Creative UNESCO: «La vocazione internazionale di Parma sarebbe ancora più forte, con la possibilità di avviare un percorso virtuoso dagli importanti risvolti turistici ed economici. La valorizzazione dei nostri prodotti tipici è il modo migliore per promuovere il territorio e per aumentare l’appeal del brand Parma: dobbiamo partire da eccellenze come Prosciutto di Parma e Parmigiano Reggiano perché tutti imparino a localizzare Parma sulla cartina del mondo. Perché, oltre al food, Parma offre meraviglie storico/culturali, una grande eredità musicale, un’elevata qualità di vita, un territorio di grande fascino che spazia dalla pianura all’Appennino». (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.