Unionalimentari critica le norme sull’origine:”penalizzano le Pmi del settore”

frutta magazzino
Le disposizioni sull’origine penalizzano le Pmi agroalimentari e vanno riviste velocemente. Lo sostiene UnionAlimentari-Confapi, manifestando le perplessita’ dell’industria agroalimentare di fronte alle nuove disposizioni previste dal Ministero dello Sviluppo economico e racchiuse nella legge n.99 del 23 luglio 2009. L’Unione nazionale della Piccola e media industria alimentare fa riferimento, in particolare all’ampliamento sanzionatorio dei comportamenti che possono essere considerati come ”fallace Indicazione di Provenienza” dei prodotti, e configurabili come reato perseguibile in sede penale. ”La discussione sull’indicazione dell’origine/provenienza – sottolinea UnionAlimentari-Confapi – deve essere affrontata esclusivamente sul tavolo comunitario e portare a una disciplina chiara, organica e applicabile a tutti i Paesi europei. Apprezziamo che nel Consiglio dei Ministri di mercoledi’ sia stato discusso uno specifico articolo all’interno di un decreto legge per congelare le disposizioni introdotte con la L.99/2009, ma ci auguriamo che l’empasse attuale sia presto superato e si arrivi ad una rapida pubblicazione del decreto”. Secondo l’organizzazione delle Pmi alimentari ”la nuova disposizione, in palese contrasto con le norme comunitarie, mette le aziende italiane nella condizione di dover indicare prodotti e merci non originari dell’Italia, la cui mancata osservanza e’ punibile con la reclusione fino a 2 anni ed una multa fino a 20.000 euro, lasciando invece le imprese estere libere da questa incombenza”. UnionAlimentari-Confapi auspica infine una correzione, in merito alla ”mancata previsione di un periodo transitorio per lo smaltimento delle scorte di etichette giacenti nei magazzini (la norma e’ stata pubblicata in gazzetta il 30 luglio ed e’ entrata in vigore il 15 agosto) che da un giorno all’altro non sono piu’ a norma, senza il tempo per adeguare gli impianti stampa ed avere i nuovi incarti”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.