Varato il DDL etichettatura

Da oggi tutti i cibi che compreremo al supermercato saranno “trasparenti”, ossia sara’ possibile, tramite un’etichetta, conoscerne il luogo di origine, avere la garanzia di qualita’ in caso di marchi Dop o Igp, essere informati in caso di eventuali prodotti Ogm contenuti negli alimenti. Sono le novita’ principali contenute nella legge sull’etichettatura, approvata oggi dalla Commissione Agricoltura della Camera in sede deliberante, quindi in via definitiva. Una legge frutto di un iter parlamentare piuttosto complesso. Le disposizioni concernenti l’etichettatura e la qualita’ dei prodotti alimentari sono infatti il risultato dello stralcio di un piu’ ampio disegno di legge di iniziativa governativa volto al rilancio competitivo del sistema agroalimentare. Nel corso dell’esame alla Camera, la Commissione Agricoltura, visto il ristretto margine di copertura finanziaria, ha quindi deciso di concentrare l’esame del provvedimento sulla promozione del valore delle produzioni, con particolare riguardo alla qualita’ e tracciabilita’ dei prodotti e del sistema produttivo e all’ampliamento delle informazioni per il consumatore. La legge prevede infatti l’obbligo, per tutti i prodotti alimentari in commercio, di riportare nell’etichetta l’indicazione del luogo di origine o di provenienza. Per i prodotti alimentari non trasformati, l’indicazione del luogo di origine o di provenienza riguarda il Paese di produzione dei prodotti, per i prodotti trasformati l’indicazione riguarda il luogo in cui e’ avvenuta l’ultima trasformazione sostanziale e il luogo di coltivazione e allevamento della materia prima agricola prevalente utilizzata nella preparazione o nella produzione. L’etichetta deve anche segnalare l’eventuale utilizzo di ingredienti in cui vi sia presenza di organismi geneticamente modificati dal luogo di produzione iniziale fino al consumo finale. Le modalita’ applicative dell’indicazione obbligatoria d’origine sono demandate a decreti ministeriali che dovranno anche definire quali prodotti alimentari saranno soggetti all’etichettatura.
Ulteriori disposizioni riguardano i controlli, sostanzialmente attribuiti alle regioni. Previsto inoltre un inasprimento del sistema sanzionatorio per la violazione delle norme che stabiliscono limiti all’utilizzo di determinate sostanze nelle preparazioni alimentari qualora la violazione riguardi prodotti DOP, IGP o specialita’ tradizionali garantite. Viene istituito un “Sistema di produzione integrata” dei prodotti agroalimentari per garantire una qualita’ superiore del prodotto finale, contraddistinto da un basso uso di sostanze chimiche, controllato da organismi terzi accreditati, e identificato con uno specifico logo, al quale i produttori potranno aderire su base volontaria. (AGI)

Un Commento in “Varato il DDL etichettatura”

Trackbacks

  1. Approvata la legge sull’etichettatura: i commenti | Con i piedi per terra

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.