Vendemmia 2009 più scarsa del previsto e prezzi in picchiata

uva nera 1 Il bizzarro clima di settembre, prima torrido e poi con piogge torrenziali, ha riservato un’amara sorpresa alla vendemmia 2009, soprattutto al Sud, rendendola piu’ ‘magra’ rispetto alle previsioni di agosto, con una produzione, tra vini e mosti, di 44,5 milioni di ettolitri, in calo del 4% rispetto ai 46,3 milioni del 2008. La qualita’ del vino pero’ rimane ”complessivamente ottima”, soprattutto al Centro-Nord. I dati definitivi sono stati diffusi da Assoenologi che conferma la tendenza ad una forte diminuzione dei prezzi sul mercato, con cali fino al 40%. ”In questo contesto – precisa il direttore generale Giuseppe Martelli – si inserisce la produzione 2009 decisamente al di sotto della media pluriennale e con un mercato all’ ingrosso delle uve che si e’ rivelato alquanto fiacco (anche con cali oscillanti tra il 20 ed il 35%), mentre quello dei vini e’ fortemente al ribasso con punte che, per alcune varieta’, arrivano al 40% del prezzo pagato lo scorso anno”. Questa situazione ha portato nel primo semestre del 2009 ad un’evidente diminuzione dei prezzi del vino al consumo sui mercati internazionali, con la conseguenza di un taglio dei valori del 7,3% contro un aumento dei volumi del 6,9%. Il valore unitario del vino italiano e’ scivolato sui mercati del 13,3% rispetto allo stesso periodo del 2008, ”sintomo di una domanda internazionale orientata verso prodotti di buona qualita’ ma dai prezzi contenuti”. Le regioni che piu’ hanno risentito del calo della vendemmia 2009 sono state quelle del Sud e particolarmente Puglia (-15%), Abruzzo (-15%), Sicilia (-10%) e Marche (-10%). Il Piemonte ha segnato il progresso piu’ accentuato (+15%) ed il Veneto, che insieme a Emilia Romagna, Puglia e Sicilia produce oltre il 50% di tutto il vino italiano, si conferma per il terzo anno consecutivo la regione piu’ produttiva (7,7 mln di ettolitri). In controtendenza rispetto al vino ‘made in Italy’ risultano le ‘bollicine’. ”Se i dati di consumo mondiale dei primi 9 mesi del 2009 verranno confermati con i brindisi di fine anno, le spedizioni di bollicine nazionali raggiungeranno il record di 345 milioni di bottiglie che, rispetto ai 328,485 milioni del 2008, rappresenta una crescita in volume del 5%”, afferma Giampietro Comolli, patron del Forum ‘Spumanti d’Italia’. E a crescere e’ soprattutto la domanda estera. Nel 2009 infatti, precisa Comolli, ”il mercato nazionale e’ previsto stabile”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.