Vendemmia 2010: buona qualità, ma cala il raccolto in Emilia Romagna


La vendemmia è entrata ormai nella fase centrale e dalle prime indicazioni arriva una sostanziale conferma delle previsioni sul raccolto 2010 in Emilia-Romagna: dovrebbe registrare una diminuzione almeno del 5% la produzione dei 19.000 soci del comparto vitivinicolo di Fedagri/Confcooperative Emilia-Romagna (circa 1.200 addetti per un volume d’affari di quasi 600 milioni di euro), raggruppati in 31 cantine sociali, che rappresentano oltre il 55% dell’intero raccolto regionale. In compenso la qualita’ sarebbe molto buona. ”La leggera contrazione del prodotto dei nostri soci – sostiene il presidente di Fedagri Giovanni Bettini – e’ stata determinata prevalentemente dall’andamento climatico delle ultime settimane caratterizzato, tra l’altro, da fenomeni quali l’intensa grandinata che all’inizio di settembre ha colpito le campagne dell’Imolese, in provincia di Bologna, danneggiando sensibilmente i vigneti”. ”A fronte del lieve calo produttivo – sottolinea Ivo Guerra, responsabile del Settore Vitivinicolo di Fedagri regionale – l’uva presenta quest’anno un livello qualitativo davvero buono. Un elemento, questo, che induce ad un cauto ottimismo per la prossima campagna di commercializzazione del vino anche alla luce del miglioramento del mercato registrato negli ultimi mesi. Dopo un anno decisamente negativo per la vendita dei mosti e dei vini si e’ infatti riscontrata una discreta ripresa delle quotazioni”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.