Veneto: credito agevolato da 40 milioni per l’agricoltura

Le aziende agricole del Veneto potranno avere a disposizione una liquidità complessiva di circa 40 milioni per svolgere la loro attività, sotto forma di credito agevolato di esercizio su prestiti della durata massima di 12 mesi, contratti per anticipare le spese di conduzione aziendale fino alla vendita dei prodotti nell’annata agraria 2011 – 2012. La Giunta regionale, su iniziativa dell’assessore Franco Manzato, ha infatti approvato oggi lo specifico programma di intervento per la concessione di un aiuto cosiddetto “de minimis” (entro i limiti fissati dall’Unione Europea perché non si tratti di aiuto di Stato) sotto forma di concorso sugli interessi. “E’ un’azione prevista dalla legge regionale ‘anticrisi’ del 2009 – ha sottolineato Manzato – che abbiamo presentato ai primi segni della debacle finanziaria mondiale”. “Per questa iniziativa – ha aggiunto l’assessore – la Regione mette sul piatto un milione e mezzo di euro”. Modalità, termini, spese ammissibili per l’accesso a questo intervento creditizio sono contenuti nel bando allegato alla delibera della Giunta. Delibera e bando saranno pubblicati nel Bollettino Ufficiale della Regione. Dal giorno successivo e fino al 27 gennaio. gli interessati potranno presentare domanda per l’agevolazione sul prestito agli Sportelli Unici Agricoli di Avepa, indicando l’Istituto di credito prescelto per l’operazione. Avepa provvederà entro il 13 marzo ad approvare la graduatoria delle istanze ammesse. L’Agenzia trasmetterà inoltre alle banche e ai beneficiari il nulla – osta per l’erogazione del prestito agevolato. Entro 60 giorni dalla ricezione del medesimo, il beneficiario dovrà presentare ad Avepa, qualora non l’abbia già fatto assieme alla domanda, copia in originale del contratto stipulato con la Banca. “Negli ultimi anni – ha fatto presente Manzato – la redditività delle imprese agricole del Veneto ha subito una consistente erosione, sia per lo sfavorevole andamento dei prezzi all’origine dei prodotti, sia per il forte incremento dei costi di produzione. Inoltre i tempi di vendita dei prodotti (e quindi del relativo guadagno) determinano, anche in relazione alle caratteristiche di molte produzioni di qualità che richiedono periodi di stagionatura, forti immobilizzazioni finanziarie. A ciò si aggiunge la grave crisi finanziaria internazionale, con la consistente contrazione dei volumi di capitale liquido disponibile”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.