Venti di crisi sul Formaggio Fossa?

Formaggio fossa SoglianoSeguendo i dettami della tradizione anche quest’anno a Sogliano sul Rubicone gli infossatori, sin dall’inizio di Agosto, hanno lavorato per preparare le fosse dove poi depositeranno il formaggio per poi raccoglierlo con la “resurrezione” che avverrà il 25 Novembre, giorno di Santa Caterina. A queste operazioni che si ripetono, uguali negli anni, si aggiungono i nuovi procedimenti atti a controllare che tutte le fasi della lavorazione seguano le regole della certificazione Dop. In attesa della concessione a livello europeo desta però qualche apprensione il calo dei consumi e l’infossatura di minor quantità di prodotto rispetto agli anni precedenti, insieme ad una diminuzione dei piccoli produttori. A questo si aggiungono le lamentele di alcuni infossatori che sostengo che la certificazione dop non ha apportato benefici, giacché comporta troppi adempimenti e la clientela non sembra prediligere, al formaggio di fossa non certificato, quello Dop. Confermata anche una diminuzione, seppur leggera, delle messe a riposo del formaggio e un calo del prodotto ricevuto da terzi anche se non sono dati sicuri dato che non è ancora stato fatto un conteggio finale. È invece ottimista il sindaco di Sogliano, Enzo Baldazzi, che appoggia gli infossatori che vedono nel Dop un’opportunità su cui contare, sostiene che il calo dei consumi è una normale contrazione di mercato mentre la diminuzione delle infossature è dovuta a un aumento dei produttori e quindi della concorrenza

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.