Vespa cinese: le richieste dell’Emilia-Romagna


Si complica la guerra contro la vespa cinese, nemica numero uno dei castagneti. La Regione Emilia Romagna ha chiesto risorse al Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali per finanziare un Centro di moltiplicazione e quindici rilasci di Torymus sinesis, l’insetto parassito ide che negli anni si è dimostrato nella lotta alla Dryocosmus kuriphilus, la famigerata vespa, che provoca danni molto evidenti ai germogli e alle foglie del castagno. Per i coltivatori è una vera e propria piaga, perché può compromettere seriamente le produzioni, anche per gli anni a venire. L’insetto è presente non solo in Emilia Romagna, ma in tutte le aree di produzione del castagno del nostro Paese. E mentre a regioni in cui l’emergenza non è arrivata ai nostri livelli, sono stati concessi fondi per centri di moltiplicazione e rilasci, all’Emilia Romagna, del milione di euro stanziato complessivamente per far fronte al problema, sono stati destinati aiuti solo per il Centro e nulla per i rilasci.

Coldrietti è sintonia con la nuova richiesta della Regione, che domanda al Ministero di assegnarci almeno cinque lanci, in aggiunta al Centro di moltiplicazione. Si chiede inoltre che i fondi inutilizzati vengano riassegnati alle regioni che hanno dimostrato di essere in grado di utilizzarli per gli scopi previsti.

Un Commento in “Vespa cinese: le richieste dell’Emilia-Romagna”

  • Villaggi Emilia Romagna scritto il 11 agosto 2011 pmgiovedìThursdayEurope/Rome 15:42

    Figurati se in periodi di crisi come questo il governo riecsa a stanziare dei fondi per una questione del genere, le cose importanti come queste vengono trascurate, la salvaguardia dell’ambiente.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.