Vesuvinum 2011: I Giorni del Lacryma Christi

Al Castello Mediceo di Ottaviano, la IV edizione della kermesse enogastronomia,da giovedì 8 a domenica 11 settembre. La manifestazione, assegnerà il Premio Amodio Pesce, al miglior Lacryma Christi selezionato, degustato alla cieca tra 63 Lacryma Christi del Vesuvio DOC di 30 aziende, di cui 24 bianchi, 19 rossi d’annata, 9 rosati e 11 di annate precedenti. Ai lavori di analisi sensoriale hanno preso parte Marina Alaimo, Ugo Baldassarre, Pasquale Carlo, Alberto Capasso, Sara Marte e Monica Piscitelli, e gli enologi Prisco Apicella, Giancarlo Berti, Ernesto Buono, Michele D’Argenio, Roberto Di Meo, Raffaele Inglese e Francesco Martusciello. La degustazione è stata coordinata dal presidente Luciano Pignataro e dal segretario Sergio Romano supportato da Antonio Pesce, Ciro Esposito e Lodovico Pagano. Il servizio di sala e la preparazione dei campioni è stata curata da Giuseppe Aliberti. L’evento è organizzato e promosso dall’Associazione Strada del Vino Vesuvio e dei Prodotti Tipici Vesuviani presieduta da Michele Romano, e dal Consorzio Tutela Vini Vesuvio in collaborazione con Luciano Pignataro WineBlog.
Questo, il programma della rassegna:
Giovedì 8 settembre Anteprima della kermesse con un concerto jazz alle ore 17.00.
Venerdì 9 settembre Ore 17.00, taglio del nastro e inaugurazione degli stand e degli spazi espositivi con la partecipazione del sindaco della città di Ottaviano, Mario Iervolino. Nella Sala Conferenze (Scuderie) Convegno “Il ruolo del turismo enogastronomico nello sviluppo economico dell’area vesuviana”. Benvenuta Catalanesca, degustazione del vino Catalanesca del Monte Somma IGP, a cura di Alberto Capasso e Giuseppe Aliberti. Mostra documentaria: I documenti della storia, mestieri e costumi nella società contadina ai piedi del Vesuvio nei secoli XVIII-XX. Acquerelli, gouaches, pastelli, giornali d’epoca, manifesti a cura del prof. Carmine Cimmino. Alle ore 21.00, nelle Scuderie del Castello, cena con menu tipico vesuviano a cura dell’Associazione Ristoratori e Albergatori Vesuviani (AIRAV),
Sabato 10 settembre Ore 10.00, apertura degli stand e degli spazi espositivi. Vulcano e non vulcano: Il Lacryma Christi incontra i vini di Salerno, a cura di Alberto Capasso e Giuseppe Aliberti. Ore 17.00, visita guidata al Centro storico di Ottaviano: dalla Chiesa di San Michele Arcangelo al Castello Mediceo, a cura del prof. Carmine Cimmino. Un percorso di notevole interesse storico ed artistico, viste le opere conservate nel tempio: il “San Giovannino” attribuito a Guido Reni, “L’Estasi di Santa Maria Egiziaca”, capolavoro di Carlo Cignani (sec. XVII), quadri di Angelo Mozzillo (sec. XVIII), il Crocifisso ligneo di Gennaro Francese (1749), le statue di San Michele Arcangelo. Raduno in Piazza San Michele. Sala Conferenze (Scuderie) Convegno. Ore 21.00, Scuderie del Castello Mediceo, cena con menu tipico vesuviano, a cura dell’Associazione Ristoratori e Albergatori Vesuviani (AIRAV), con prenotazione obbligatoria
Dalle ore 21.00, notte bianca con tammurriate, pizziche, tarantelle, villanelle eseguite da: ‘A perteca di Pino Iove. Paranza La Giuglianese di Peppino Di Febbraio. Gruppo Via del Popolo.
Domenica 11 settembre Ore 10.00, apertura Stuzzicherie salate e degustazioni di vini Lacryma Christi del Vesuvio, a cura dell’Istituto Professionale Alberghiero – I.S.I.S. Luigi de’ Medici. Ore 11.00, “Premio Amodio Pesce”. Premiazione dei vincitori della IV Edizione. Ore 13.00, Chiusura della manifestazione.
Nel corso delle giornate si articoleranno: Degustazioni a cura dell’Associazione Ristoratori e Albergatori Vesuviani (AIRAV) e dell’Istituto Professionale Alberghiero – I.S.I.S. “Luigi de’ Medici”. Degustazione guidata degli oli extravergini di oliva del Vesuvio delle aziende: Ametrano, Cantina del Vesuvio, L’Orto del Vesuvio, Ragosta, Sorrentino, Villa Dora. Esposizione e degustazione di vini e prodotti tipici del Vesuvio.
Ingresso, partecipazione ai convegni e premiazione sono gratuiti. Le degustazioni sono su invito e su prenotazione. Hanno inizio alle ore 18.00 e si ripetono ogni due ore fino alla chiusura.
Durante la conferenza stampa di presentazione della IV edizione di VESUVINUM i giorni del lacrima christi, è intervenuto il Rappresentante della Consulta Nazionale dell’Agricoltura, Rosario Lopa, che ha ribadito come dopo un lungo confronto con la filiera produttiva e con le Regioni, già a fine 2005 era stato approvato dal Cdm il disegno di legge sulle denominazioni di origine e sulle indicazioni geografiche dei vini. Questo è un motivo di grande soddisfazione per la tutela e la valorizzazione della produzione vitivinicola della Provincia di Napoli e di tutta la Campania dei consumatori finali. Questo settore,ha proseguito l’esponente dell’Agricoltura, ha aumentato la nostra capacità di stare sul mercato e di ricavarne redditi. Ecco perché è necessario adeguare l’assetto normativo vigente, per indicare, anche a livello europeo, quale deve essere la strada da seguire. Il tema delle denominazioni d’origine e la difesa dei prodotti tipici italiani a livello mondiale, afferma, è diventata una battaglia strategica per l’intero sistema agroalimentare, la cui punta di diamante è proprio il settore vitivinicolo. La Campania, ha sottolineato Lopa, è storicamente una delle più importanti regioni italiane produttrici di vino, regalando prestigio e qualità al mercato vinicolo nazionale ed anche
internazionale. sottolinea come tali vini, conservando una propria “personalità”, non si siano ancora globalizzati, nonostante un’agguerrita concorrenza anche da parte di aziende straniere. La qualità dei vitigni campani è oramai riconosciuta dai maggiori esperti mondiali, ne sono testimonianza i DOP vantati. Importante sarà valorizzare e promuovere i vitigni storici del Vesuvio, come la Catalanesca e il Lacrima Christi. La direzione da intraprendere, ha concluso Lopa, consistente nella valorizzazione e tutela dei prodotti qualitativamente quotati, risulta essere quella giusta, infatti anche un settore così importante ne diviene nobile testimone.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.