Vigneti: Galan, no alla liberalizzazione degli impianti

“L’Italia, appena sarà possibile, chiederà a Bruxelles di ripensare o rivisitare il Regolamento comunitario che dal 2015 prevede la liberalizzazione degli impianti di nuove vigne nell’Unione europea, cancellando l’attuale sistema delle licenze produttive”. Lo sottolinea, in una nota, il ministro delle Politiche agricole, Giancarlo Galan, avvertendo: “faremo sentire la nostra voce più ancora di Francia e Germania”. Secondo il ministro, “è forte la preoccupazione per gli effetti che potrebbero derivare dalla decisione dell’Unione Europea, soprattutto alla luce dei nuovi scenari di mercato; per questo motivo non permetteremo che vengano applicate nuove regole senza fornire ai produttori e alle filiere adeguate certezze di conservazione di quel valore di sistema che, fino ad oggi, ha consentito lo sviluppo del nostro vino made in Italy di qualità. Chiederemo, dunque – conclude Galan – che vengano ripensati tempi e modi per la liberalizzazione”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.