Vino: Assoenologi, con tecnologia fino a -60% nell’uso di insetticidi


Con la tecnologia e la viticoltura di precisione, le cantine possono ridurre fino al 60% l’uso di antiparassitari e con l’impiego delle energie rinnovabili riducono la bolletta energetica del 10-25%. Sono i dati emersi dal Congresso nazionale di Assoenologi, in corso a Merano. ”Con la viticoltura di precisione – afferma Attilio Scienza, presidente del corso di laurea in viticoltura ed enologia dell’Universita’ di Milano – si ottiene una maggiore qualita’ dei vigneti ed un forte risparmio”. Uno degli strumenti tecnologici da usare in cantina, secondo Scienza, e’ lo spettrometro Nir che in pochi secondi permette di analizzare un acino d’uva fornendo informazioni su sette diversi parametri di qualita’. ”In questo modo – aggiunge – e’ possibile vendemmiare in momenti diversi a seconda della maturazione delle uve e ridurre fino al 60% l’uso degli antiparassitari”. Sul fronte dello sviluppo sostenibile in viticoltura si sta facendo strada l’impiego delle energie rinnovabili, attraverso l’impianto di pannelli fotovoltaici, l’utilizzo dei residui di potatura e della lavorazione delle uve e il riciclo delle acque di lavaggio. In Italia, dal 2009, e’ in corso una sperimentazione che coinvolge 90 aziende vinicole per la definizione di un marchio ecocompatibile simili a quelli gia’ sviluppati in California, Nuove Zelanda e Germania, che assicurino un prodotto fatto seguendo le regole di sostenibilita’ ambientale. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.