Vino: cantine e Gdo alleati per l’export e la ripresa

La Grande Distribuzione (Gdo) sara’ sempre piu’ decisiva per il vino italiano di qualita’ che cerca di conquistare i mercati esteri, che si stanno aprendo anche come conseguenza della crisi. In particolare nei supermercati italiani crescono, soprattutto, le vendite dei vini nobili, e della fascia sotto i tre euro. Questo il messaggio che proviene dalla tradizionale tavola rotonda su vino e grande distribuzione, tenutasi a Vinitaly. Stravolti dalla crisi economica, i mercati esteri si aprono cosi’ al vino italiano, come dimostra una ricerca che Iri Infoscan ha elaborato per Vinitaly: un caso emblematico e’ quello della Spagna che nel 2009 ha aumentato del 21% la vendita nei supermercati di vini bianchi italiani, a fronte di una flessione del 31% dei vini bianchi francesi. In Europa, oltre il mercato spagnolo mostrano segni di rinnovato interesse per il vino italiano le catene distributive di Germania e Inghilterra, e nel resto del mondo quelle Statunitensi ed asiatiche. ”La Grande Distribuzione puo’ giocare un ruolo importante anche all’estero dove la qualita’ e la varieta’ del nostro vino sono vincenti”, sottolinea Giorgio Panizza di Federdistribuzione. ”I Paesi che hanno dato maggiore soddisfazione ai produttori italiani sono Germania, Scandinavia, Svizzera, Giappone, Canada – spiega Francesco Zonin, vice Presidente del Gruppo Zonin – mentre in sofferenza hanno chiuso i mercati Sud Americani e dell’Est Europa”. Per il presidente di Federvini, Lamberto Vallarino Gancia ”la Grande distribuzione, che rappresenta circa il 60% del canale di vendita del comparto alcolico, ha avuto il merito di abituare il consumatore a scegliere la qualita’ con proposte d’acquisto ragionate e non casuali”. (ANSA)

Tags: ,

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.