Vino: sequestrati 10 mln di litri di falso Chianti


Circa 10 milioni di litri di vino da tavola che avrebbero dovuto prendere la strada dell’export marchiati Chianti Docg sono stati sequestrati soprattutto in provincia di Siena dalle forze dell’ordine. Lo ha annunciato, inaugurando il Vinitaly a Verona, il ministro delle politiche agricole uscente e governatore del Veneto Luca Zaia. ”Abbiamo evitato una catastrofe – ha spiegato Zaia – soprattutto negli Usa. Per fortuna siamo intervenuti in tempo”.
Si e’ trattato in particolare di un sequestro cautelativo che ha dato il via ad una serie di denunce per frodi in commercio. ”Non si trattava di vino pericoloso per la salute – ha precisato Zaia – ma un prodotto schifoso venduto come Chianti Docg”.
Immediata la reazione del Consorzio Chianti Classico. ”Il sequestro di Chianti Dogc per ordine della procura di Siena e’ stato eseguito alla fine del 2009 ed e’ stato gia’ reso pubblico. Ci teniamo a precisare che non e’ un sequestro avvenuto negli ultimi giorni ma che fa parte della nota inchiesta condotta dalla procura di Siena. E teniamo a precisare che il Chianti Classico e’ del tutto estraneo alla vicenda”.
Lo affermano il presidente e il direttore del Consorzio Chianti Classico, Marco Pallanti e Giuseppe Liberatore, commentando quanto annunciato oggi dal ministro dell’Agricoltura Luca Zaia.”Ero presente alla conferenza stampa – ha spiegato Liberatore – e il ministro e’ stato molto preciso nell’indicare i termini del sequestro. Ma non vorremmo si pensasse che e’ un nuovo episodio, recente”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.