Vino: Cia, la liberalizzazione dei vigneti è devastante


La Cia-Confederazione italiana agricoltori saluta positivamente la decisione della Spagna di unirsi agli altri nove stati Ue, Italia compresa, che si oppongono alla liberalizzazione dei vigneti prevista dalla riforma del settore nel 2015. ”In questo modo – sottolinea la Cia – si rafforza il fronte contrario ad un provvedimento che rischia di annullare anni di lavoro in Italia per costruire un sistema vitivinicolo di qualita’, fondato sulle denominazioni di origine e sul ruolo dei Consorzi di tutela per la loro gestione e valorizzazione”. Il mantenimento dei diritti di impianto nel settore vitivinicolo – osserva la Cia – ”e’ di grande importanza in quanto, oltre a garantire le aziende, avrebbe un effetto benefico per assicurare un equilibrio al mercato. Altrimenti, ci sarebbe una vera e propria destabilizzazione che porterebbe alla ingovernabilita’ dell’intero settore. E le conseguenze per i produttori sarebbero devastanti”. Per questa ragione la Cia ”sollecita che su questa materia ci sia, in ambito comunitario, un’attenta riflessione e valutazione. Bisogna scongiurare il pericolo di una sovrapproduzione, di un ulteriore calo dei prezzi e di una diminuzione della qualita’. Da qui l’invito all’Italia di continuare a mantenere una ferma posizione in difesa dei vitivinicoltori che non possono essere assolutamente travolti da decisioni assurde”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.