Vino: Enoteca E-R, Lambrusco è solo made in Modena e Reggio

lambruschi vini
”In Emilia Romagna abbiamo varietà di vite storicamente autoctone. E non si capisce perché il Lambrusco che è uno dei vitigni più antichi d’Italia, ha mercato, ed è prodotto solo nelle province di Modena e Reggio Emilia, debba diventare di tutti”. Così il presidente dell’Enoteca Regionale dell’Emilia Romagna Pierluigi Sciolette commenta il grido d’allarme lanciato da Paolo De Castro, coordinatore per il Gruppo Socialisti e Democratici della commissione Agricoltura e sviluppo rurale del Parlamento europeo, sul rischio di liberalizzazione da parte Ue dei vini che prendono il nome dal vitigno come Lambrusco, Vermentino, in parte anche il Sangiovese. ”Non toccate nulla” è la nostra posizione, precisa Solette. ”Ci stiamo occupando da tempo di questa questione – continua il presidente dell’Enoteca regionale – e abbiamo trovato buona audience al ministero delle Politiche agricole. In Emilia-Romagna vengono prodotti più di un milione di ettolitri di Lambrusco; una produzione enologica a denominazione che vale oltre 500 milioni di euro. Stiamo facendo pressing politico anche con i nostro soci e le grandi aziende cooperative metteranno il tema all’ordine del giorno nelle assemblee di questi giorni. Ha fatto bene De Castro – conclude Sciolette – a sollevare pubblicamente una questione che tocca i nostri viticoltori, i nostri vini a denominazione, la nostra identità”.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.