Vino: export dall’Australia alla Cina, l’insidia delle falsificazioni

I produttori australiani di vino sono allarmati per le falsificazioni in Cina con la scoperta di vini australiani contraffatti in vendita nel paese, che è diventato in pochi anni uno dei maggiori mercati di esportazione con un valore pari a circa 100 milioni di euro. A quanto riferisce oggi il Sydney Morning Herald, diverse aziende cinesi stanno producendo falsi vini australiani con tanto di etichetta perfettamente imitata e li promuovono come vino di qualita’ nei negozi e in fiere commerciali in tutto il Paese. E non sono solo le grandi marche ad essere rese di mira. Un piccolo produttore, Emanuel Skorpos della Flinders Run ha detto al quotidiano di aver acquistato in un negozio a Shenzhen bottiglie di merlot del 2008 con la sua etichetta, che ora fara’ analizzare in Australia. ”Il problema non e’ solo mio. Riguarda l’intero mercato di esportazione del vino. Il governo australiano deve fare qualcosa”, ha detto Skorpos. Dal 2004 le esportazioni di vino australiano in Cina sono aumentate ad un ritmo annuo dell’84% e lo scorso anno hanno raggiunto la quantita’ di 46 milioni di litri.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.