Vino: Fedagri, il calo del 13% mette a rischio la competitività


Il calo del 13% della produzione di vino quest’anno mette a rischio la competitività delle aziende che dovranno sostenere maggiori costi. Lo denuncia Adriano Orsi, presidente del settore vitivinicolo di Fedagri-Confcooperative, secondo il quale il calo è dovuto al meteo, ma anche a politiche miopi che continuano a dare sostegno alla non produzione. “Il minor prodotto conferito dai soci – spiega Orsi – provocherà una maggiore incidenza dei costi di produzione sul confezionato; e se a ciò aggiungiamo anche gli aumenti dell’11% sui costi di forniture derivanti dall’Iva al 21%, le nostre cantine pur producendo vini di grande qualità non riusciranno ad arrivare sul mercato con prezzi competitivi”. Un calo quantitativo, fa presente Orsi, che potrebbe far aumentare fenomeni di contraffazione soprattutto all’estero, dove la domanda è in continua crescita. L’eccessivo caldo, spiega ancora Orsi, ha provocato una resa di trasformazione più bassa della media in Piemonte, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Sicilia; grandinate a macchia di leopardo hanno invece colpito alcune zone della Lombardia e dell’Alto Adige; discorso a parte la Sicilia, che vede il suo potenziale produttivo tagliato di un ulteriore 20% rispetto al 2010, in virtù del ricorso alle misure di estirpazione e alla vendemmia verde. “Non possiamo non ribadire – conclude il presidente – la nostra forte contrarietà ad una politica miope che continua a dare sostegno alla non produzione”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.