Vino: Fedagri, subito misure per sostenere credito e export

“Non bastano più dispositivi velati di assistenzialismo”: il settore necessita di “misure integrate per sostenere il reddito dei vitivinicoltori”, come la promozione e l’accesso al credito, il rafforzamento dell’aggregazione dell’offerta, l’export, la riduzione dei costi della burocrazia. Sono questi, per Fedagri-Confcooperative, gli asset da cui far ripartire il comparto del vino italiano, in “difficoltà” nonostante “timidi segnali di ripresa”. Occasione per parlare delle prospettive del settore, il Comitato nazionale del settore vitivinicolo di Fedagri, tenutosi al Palazzo della Cooperazione a Roma. Il 2011, secondo dati diffusi dalla federazione, promette di essere più roseo dell’anno precedente: i livelli di invenduto si avvicinano allo zero, mentre i prezzi alla produzione risultano in leggero aumento sia per i bianchi che per i rossi. Piccoli segnali, per Fedagri, che non cancellano le sofferenze del settore, specie sul versante dei consumi interni, “e che non possono essere risolte con il ricorso a pratiche come la vendemmia verde”, definita “dannosa”. La ricetta vincente, per la federazione, sta nel credito, nell’aggregazione e nella promozione del prodotto italiano su mercati fertili, come Usa, Canada, e Paesi del Bric. Fedagri ha infine ribadito la necessità di prevedere, anche in vista della prossima riforma della Pac, “un ruolo di primo piano delle Organizzazioni dei Produttori nella commercializzazione”. Tale richiesta è contenuta in un pacchetto di proposte che Fedagri-Confcooperative, di raccordo con la cooperazione francese e spagnola, presenterà a Bruxelles nell’ambito del Gruppo Vino Ue. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.