Vino: in Usa 120 milioni di consumatori abituali

vino1
Si apre con numeri incoraggianti sull’export negli Usa, primo mercato al mondo per il consumo di vino sia per volumi che in valore, Wine2Wine, forum di Vinitaly del business del vino, oggi e domani a Veronafiere. I consumatori abituali (persone che bevono vino più volte nel corso dell’anno) sono 120 milioni, una cifra superiore alla popolazione complessiva di Francia e Italia, i due maggiori consumatori di vino pro capite, e questi wine lovers d’oltreoceano mettono l’Italia al primo posto per qualità percepita dei vini. Le potenzialità di sviluppare ulteriormente l’export di vino italiano “sono alte – ha detto Danny Brager, senior vice presidente per gli Usa dell’area Beverage Alcol di Nielsen – grazie anche ad indici macroeconomici positivi, tra i quali il livello di fiducia dei consumatori a 119 punti (+18 terzo trimestre – Fonte: Nielsen Global Consumer Confidence Study), il secondo più alto al mondo”. Negli States sono 185mila i punti vendita del vino, 357 mila i locali dove viene somministrato, 222 mila ristoranti, di cui 36 mila quelli italiani, ha precisato Brager. In questo contesto, secondo l’analisi Nielsen, sono in crescita i consumi nelle grandi città, in particolare nella costa Est, con la ‘piazza’ di New York. A trainare il mercato vinicolo sono i giovani tra i 21 e i 38 anni, che stanno comprando meno birra e “più vino e di qualità superiore, con grande curiosità verso le varietà estere”, ha detto Brager. Diventa quindi importante rinnovare la propria attività di marketing negli Usa, dove il 47% della persone ha Facebook come primo ispiratore (influencer) per i propri acquisti, utilizzando i nuovi canali di comunicazione e cogliendo l’aria di cambiamento negli stili di consumo e di acquisto di vino imposti dalla Millenial generation: 70 milioni di persone nate dagli anni ’80 all’inizio degli anni 2000 e che sempre più acquistano per il consumo domestico. Tutto questo per non far perdere all’Italia la sua storica leadership tra i Paesi importatori. “Semplicità, coerenza e onestà” sono le tre parole chiave per farsi avanti in un mercato competitivo come quello Usa, insieme all’investimento su e-commerce e nell’accoglienza, “perché prima o poi questi giovani curiosi di esperienze gustative verranno a trovarvi in cantina”, ha ammonito l’esperto Nielsen Usa.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.