Vino: indagine antidumping, aziende possono cooperare. Registrazione entro 19 luglio

vino1I produttori di vino italiani ed europei hanno la possibilità, fino al prossimo 19 luglio, di registrarsi in quanto aziende produttrici che esportano in Cina, in un apposito modulo messo a disposizione dal governo cinese, in seguito alla sua decisione di avviare un’indagine anti-dumping e anti-sussidi nei confronti dei produttori europei. Dopo la chiusura della fase di registrazione, le autorità cinesi sceglieranno un campione di imprese che dovrà essere sottoposto ad un accurata indagine per verificare l’eventuale azione di dumping. E’ importante – spiegano esperti europei a Bruxelles – che che le aziende si registrino in quanto, nel caso fosse verificato il danno derivante dal dumping nei confronti delle imprese cinesi, Pechino riconoscerebbe alle aziende registrate lo statuto di ‘cooperante’, applicando loro dazi inferiori a quelli che verrebbero applicati alle imprese ‘non cooperanti’. L’indagine antidumping e anti-sussidi nei confronti delle importazioni di vino europeo è stata aperta ufficialmente dalla Cina lo scorso primo luglio, all’indomani della decisione Ue di applicare dei dazi sui pannelli solari cinesi. La chiusura definitiva dell’inchiesta è prevista il primo luglio 2014. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.