Vino, Ismea: vendemmia verso record negativo: produzione –8%

Per la nuova vendemmia si prevede un -8% di produzione, sotto la soglia dei 40 milioni di ettolitri, che rappresenta il nuovo record negativo dopo un 2011 già attestatosi su minimi storici. Lo affermano Ismea e Unione italiana vini, evidenziando che siccità e caldo sono i veri responsabili della scarsità di vino nelle cantine italiane. Le riduzioni sono accentuate nelle regioni del Nord-Est in particolare, con il Friuli che arriva a -21%, il Veneto a -12%, mentre Trentino Alto Adige e Emilia Romagna registrano un calo del 10%. Anche per il Nord-Ovest, nelle principali regioni produttrici Piemonte e Lombardia, si stima una significativa riduzione, rispettivamente del -8 e -15%. Situazioni alterne nel Centro, dove al -10% della Toscana e al -20% dell’Umbria si affiancano produzioni in linea con quelle delle scorso anno sia per Marche e Abruzzo, mentre solo una lieve flessione è attesa per il Lazio. Al Sud, invece, al deciso ridimensionamento della Puglia (-15%), si affianca la ripresa produttiva della Campania e soprattutto della Sicilia. Ismea Uiv notano anche che le piogge di inizio settembre hanno ridato un po’ di speranza ai produttori di uve più tardive soprattutto rosse. Intanto, però, grazie, alla ridotta presenza di fitopatie – concludono Ismea e Uiv – la qualità delle uve si prospetta dal buono all’ottimo con un grado zuccherino superiore alla media.(

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.