Vino: IWFI, in calo export in Usa nel 2012, ma l’Italia domina

bottiglieContinua il trend negativo dell’esportazione del vino italiano negli Stati Uniti che, nel corso del 2012, ha fatto registrare un decremento dello 0,7% in quantità e del 3,2% in valore, secondo quanto appena reso noto dal presidente dell’Italian Wine e Food Institute, Lucio Caputo. Le esportazioni italiane sono passate infatti dai 2.508.790 ettolitri del 2011 per un valore di 1,248 miliardi di dollari, ai 2.490.110 ettolitri, per un valore di 1,208 miliardi del 2012. L’Italia, nonostante il perdurare di questa fase di contrazione delle esportazioni, continua a mantenere – secondo Caputo – una posizione dominante sia in quantità che in valore distanziando gli altri principali paesi concorrenti fra i quali l’Australia, secondo paese esportatore verso gli Usa, che ha fatto tuttavia registrare un aumento del 13,4% in quantità ed una diminuzione del 1,7% in valore a conferma della tendenza dei produttori di quel paese a contenere i prezzi. Complessivamente le importazioni statunitensi, nel 2012, sono ammontate a 10.260.980 ettolitri per un valore di 3,844 miliardi di dollari contro gli 8.842.300 ettolitri per un valore di 3.635.878.000 di dollari del 2011, con un incremento rispettivamente del 16% e del 5,7%. Va notato, sempre secondo la nota dell’Italian Wine & Food Institute, che l’Italia è il paese, fra i primi quattro fornitori del mercato Usa, (Italia, Australia, Argentina e Cile) che esporta il più basso quantitativo di vini sfusi pari a meno della metà del quantitativo esportato da ciascuno dei detti paesi. La Francia – quinto paese esportatore – ha fatto invece registrare un aumento del 334% nell’esportazione dei vini sfusi. Inoltre i primi cinque paesi esportatori verso gli Usa detengono complessivamente una quota del mercato dei vini importati pari all’83,6% in quantità ed all’81,1% in valore monopolizzando in pratica l’intero mercato Usa. Molto positivo per l’Italia è stato invece l’andamento del mercato degli spumanti nel quale l’Italia detiene il primato delle esportazioni con 317.970 ettolitri, per un valore di 186.607.000, con un incremento del 10,2% in quantità e del 5,6% in valore. “L’andamento negativo delle esportazioni vinicole italiane all’interno di un mercato di grandi potenziali è dovuto – afferma Caputo – ad una perdita di notorietà del grande vino italiano. E’ necessario pertanto investire sull’immagine e promuovere il vino italiano quale prodotto di grandissima qualità che non può essere sostituito da vini di un prezzo inferiore”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.