Vino, ristrutturazioni finanziarie per 120 cantine in Trentino

Firmata a Trento da Cooperfidi, cooperativa provinciale garanzia fidi, Cassa Rurale Banca, Mediocredito Trentino Alto Adige, una convenzione per aiutare le aziende agricole operanti nel settore vitivinicolo. L’intesa concretizza una delibera della Provincia autonoma di Trento, che ha messo a disposizione di Cooperfidi un finanziamento straordinario di 2,9 milioni di euro per far fronte alle esigenze delle aziende Nel dettaglio, si tratta di un accordo per la ristrutturazione finanziaria delle Cantine vitivinicole trentine, sia per le 12 cantine cooperative che per le 110 aziende che vinificano uve proprie sul territorio provinciale.
Il sostegno offerto potra’ essere utilizzato per la ristrutturazione dell’indebitamente a breve, medio o lungo termine eccessivamente gravoso in termini di impatto finanziario annuo, contro presentazione di idoneo progetto di ristrutturazione finanziaria. I finanziamenti potranno avere un importo massimo di 2 milioni di euro per le cantine cooperative e di 100 mila euro per le cantine nelle restanti forme sociali, durata massima di otto anni, comprensivi di eventuale preammortamento, e saranno regolati a un tasso pari all’Euribor a 3 mesi, incrementato da uno spread stabilito in base alla percentuale di garanzia. Su tale tasso, Cooperfidi interverra’ con un contributo sino all’1,50% in regime di “de minimis”, cioè a valere degli aiuti di Stato di importo limitato che non violano le stringenti normative europee a tutela della concorrenza. Cooperfidi garantira’ da un minimo del 10% a un massimo del 50%.”Si tratta di un’iniziativa molto importante che come credito cooperativo ci vede al fianco del settore agricolo – ha commentato Giorgio Fracalossi, presidente di Cassa Centrale Banca – Un ruolo che siamo ben contenti di ricoprire, cosi’ come facciamo sostenendo, piu’ in generale, il mondo delle imprese trentine”. Soddisfazione espressa anche da Franco Senesi, presidente di Mediocredito Trentino Alto Adige, che auspica che questa iniziativa sia di grande aiuto per il settore vitivinicolo. “Questa convenzione – ha spiegato il presidente di Cooperfidi Renzo Cescato – rappresenta uno dei quattro pilastri del sostegno alle Cantine sui quali il nostro consorzio sta lavorando. Le altre iniziative riguardano l’acquisto dell’immobile della Cantina di Nomi, i mutui di riassetto che Cooperfidi ha gia’ garantito con mezzi propri e la capitalizzazione delle imprese, per la quale Provincia autonoma di Trento e Federazione Trentina della Cooperazione stanno studiando un progetto”. Gli aspetti piu’ tecnici della convenzione sono stati spiegati dal direttore di Cooperfidi Claudio Grassi e dal vicedirettore generale di Cassa Centrale Banca Giorgio Bagozzi. “L’iniziativa presentata oggi – ha detto Grassi – mette in campo a favore del mondo vitivinicolo locale un plafond di 32,5 milioni di euro, di cui 10 milioni per le aziende agricole individuali”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.