Vino: Ue, via libera aumento 1% vigneti in Europa dal 2016

vigne1Dal primo gennaio 2016 i Paesi europei potranno aumentare le superfici a vigneto dell’1% l’anno, tentando di invertire l’attuale trend di abbandono dei terreni e guardando all’export. Una vera novità per l’Unione, dove finisce il vecchio sistema di diritti di impianto. A definire nei dettagli il nuovo regime, in vigore fino al 2030, sono le regole pubblicate oggi dalla Commissione europea, che punta su più flessibilità per rispondere gradualmente alla domanda in aumento nei paesi terzi (Usa e Cina in primis), mentre i consumi a livello Ue si prevedono stabili o in calo. I diritti di impianto dei vigneti non ancora utilizzati ed ancora validi al dicembre 2015 potranno essere convertiti nelle nuova formula delle ‘autorizzazioni’, ma dal primo gennaio 2016 non saranno più vendibili fra produttori. Tramite le nuove regole Bruxelles intende fronteggiare la concorrenza sul mercato globale di produttori come Cile, Australia, ma anche Sud Africa e Argentina. “Il nuovo sistema fornisce al settore del vino europeo la flessibilità per un aumento graduale della produzione, in risposta ad una crescente domanda mondiale”, afferma il commissario europeo all’agricoltura, Phil Hogan. “Allo stesso tempo – sottolinea Hogan – gli Stati membri hanno una serie di misure di salvaguardia da attuare per affrontare possibili rischi sociali e ambientali in specifiche aree di produzione”. Ecco allora che toccherà agli Stati membri definire limiti per le superfici destinate a Dop e Igp o eventuali tetti diversi dal massimo dell’1% a livello regionale o nazionale.

2 Commenti in “Vino: Ue, via libera aumento 1% vigneti in Europa dal 2016”

Trackbacks

  1. Vino: Federvini, ok fine regime oneroso, ora regole nazionali | Con i piedi per terra
  2. Vino: Uiv, tempi rapidi per definire sistema autorizzazioni | Con i piedi per terra

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.