Vino: vitigni autoctoni per conquistare i mercati stranieri


Saranno soprattutto i vini autoctoni di Marche, Puglia, Friuli Venezia Giulia, Campania, Trentino Alto Adige e Sicilia a spingere verso l’alto l’export enologico del nostro Paese: è quanto emerge da Winett, convention commerciale ”Business to Business” per ”portare il vino italiano nel mondo, favorendo l’incontro tra produttori e buyer stranieri e la conoscenza dei gusti e dei desideri dei consumatori dei diversi mercati”. Ne dà notizia l’organizzazione dell’evento, che si è chiuso ieri a Venezia dopo un’intensa tre giorni di contrattazioni. La formula, ideata da Marco Giol, ha infatti permesso a 60 aziende italiane di incontrare 36 importatori stranieri provenienti dai 4 continenti. ”La prerogativa di Winett – ha spiegato Giol – è ottimizzare tempo, investimento e risultati in termini commerciali ma anche di analisi di mercato, sia per le aziende che per i buyers. Questo è reso possibile grazie ad incontri B2B che si sviluppano nell’arco di una sola giornata con appuntamenti di 25 minuti ciascuno e con focus dedicati, giorno per giorno, ad aree geografiche diverse”. L’export di vino italiano sta vivendo un momento di espansione: se nel 2009 si attestava al 41,3%, con incremento dell’1% sul 2008, la prospettiva per il prossimo anno è in crescita. In particolare, secondo previsioni, saranno le regioni ”meno note” dal punto di vista dell’export enologico a segnare ottime performance: dai pareri dei buyers presenti all’evento è emerso infatti un crescente interesse, accanto ai “classici” di Piemonte, Toscana e Veneto, ai vini autoctoni di Marche, la Puglia, Friuli Venezia Giulia, Campania, Trentino Alto Adige e Sicilia. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.