“Vivere a spreco zero” la sfida per la Giornata Mondiale dell’Ambiente

discarica-rifiutiIl 5 giugno è la Giornata mondiale dell’Ambiente e la sfida lanciata da Andrea Segré, fondatore di Last minute market e promotore della campagna europea ‘Un anno contro lo spreco’, è ‘vivere a spreco zero’, specie in campo alimentare, l’iniziativa che quest’anno verrà presentata a Reggio Emilia. ‘Vivere a spreco a zero’ è anche il titolo dell’ultimo libro di Segré: “Un auspicio semplice, per enunciare una piccola rivoluzione. Da quindici anni Last Minute Market spiega come recuperare gli sprechi, anziché disperdere gli eccessi. Una formula economica più che etica, un sistema ‘win-win’ dove vincono tutti”. In quest’ottica è stato costruita la ‘Carta spreco zero’, promosso e sottoscritto da oltre 1000 sindaci italiani ed europei che si impegnano a misure concrete di abbattimento degli sprechi. Obiettivo di Segré è, seguendo queste indicazioni, un orizzonte che porta alla riduzione del consumo di risorse naturali e al taglio delle emissioni in atmosfera. Secondo alcune rilevazioni Last minute market, contenute nel ‘Libro verde dello spreco: l’energia 2013’, il 3% dei consumi finali di energia in Italia, pari a i consumi di 1.650.000 italiani, è attribuibile allo spreco alimentare dal campo alla tavola. Il cibo buttato dalle aziende prima di arrivare sulle nostre tavole é di circa 3,6 milioni di tonnellate all’anno, che comporta anche l’emissione di oltre 3 milioni di tonnellate di CO2. A livello idrico, quello che rimane ‘non raccolto’ corrisponde alla quantità d’acqua del Lago d’Iseo, circa 1,2 miliardi di metri cubi. E ancora, riducendo lo spreco di cibo nell’industria alimentare, il 2,6% del prodotto finale, si potrebbero riscaldare per un anno 330.000 appartamenti da 100 metri quadrati di classe A. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.