Vola l’export alimentare: + 11,6% in tre mesi


In Europa si mangia sempre piu’ italiano: nel 2009 il Vecchio Continente ha rappresentato il 66% delle esportazioni dell’alimentare italiano, per un fatturato pari a 12,4 miliardi di euro. E il cibo italiano si fa onore sui tavoli d’ Europa anche nel 2010: nei primi tre mesi il fatturato balza dell’11,6%. Protagonista su tutti la birra (+170%), ma vanno forte anche latte e formaggi (+29,3%), acquaviti e liquori (+25,4%), dolci (+14,2%) e carni preparate (+11,8%). Torna in alto il vino (+10,8%), dopo aver sofferto a fine 2009. I dati sono resi noti in apertura del VII Forum dei Giovani imprenditori di Federalimentare ‘Alimentare, l’impresa globale’, in programma fino a domani a Savelletri di Fasano (Brindisi). Il made in Italy e’ insomma ‘di casa’ su un mercato europeo che apprezza sempre di piu’ i sapori mediterranei – sottolineano i Giovani di Federalimentare – Discorso che vale anche per i ristoranti italiani, moltiplicatisi nelle grandi citta’ europee. Parigi ne conta ben 400, seguita da Francoforte (200), Londra (150), Colonia e Zurigo (100). E anche la preoccupante diffusione dei finti cibi italiani nei supermercati d’Europa – sottolineano i Giovani di Federalimentare – e’ la conferma di quanto siano apprezzati i prodotti del Bel Paese. Il principe dell’ export alimentare e’ il vino, che da solo rappresenta il 17% circa del totale per un fatturato pari a 2,1 miliardi di euro. In generale i consumatori europei preferiscono il rosso al bianco, mentre per le occasioni di festa scelgono le intramontabili bollicine: l’export degli spumanti italiani vale 190 milioni di euro. Nella classifica dei piu’ esportati ci sono quindi i dolci – dai biscotti ai pandori e panettoni -, per un valore di oltre 1,6 miliardi di euro e il 13% di quota. Medaglia di bronzo e’ la pasta: le esportazioni di spaghetti & C. valgono 1,3 miliardi di euro, per una quota superiore al 10%. ”Le prossime sfide che riguardano il futuro del settore alimentare – osserva Annalisa Sassi, presidente dei Giovani imprenditori di Federalimentare – sono consolidare la nostra presenza nella spesa quotidiana alimentare del Vecchio Continente ma soprattutto mirare ai nuovi mercati emergenti come quello asiatico”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.