Vola l’export dei salumi italiani


E’ in rialzo del 14% l’export nel primo semestre di prosciutti, salami, mortadelle e altre specialita’ della salumeria nazionale. E il made in Italy insidia anche i vanti alimentari di altri Paesi, con un aumento del 15% dell’export di salsicce in Germania, nota patria dei wurstel e la crescita del 6% dell’export di pancetta nella terra del bacon, ovvero la Gran Bretagna. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dei dati Istat relativi al primo semestre divulgati in occasione del ”Gran Gala’ del maiale” per la 60a Giornata nazionale del Ringraziamento a Bologna dove sono stati riproposti i piatti della norcineria italiana (dal sanguinaccio ai ciccioli, fino allo strologhino). La riscossa del prodotti del maiale all’estero – sottolinea la Coldiretti – riguarda tutti i principali salumi esportati dall’Italia, tra i quali la parte del leone la fanno i prosciutti crudi che rappresentano il 43% del totale in peso, seguiti nell’ordine da mortadelle, wurstel, cotechini e zamponi (22%) e da salsicce e salami stagionati. La migliore performance del primo semestre 2010 e’ stata tuttavia realizzata da mortadella e wurstel che fanno registrare un aumento del 21%. In Italia si registra una sostanziale tenuta degli acquisti familiari di carne di maiale e salumi per il 2010, nonostante la stagnazione nei consumi alimentari. La carne di maiale fresca o trasformata in salumi e’ la piu’ consumata degli italiani che ne mangiano in media 31 chili a testa in un anno, per una spesa complessiva di 1,2 miliardi di euro per acquisto di carne fresca di maiale e di 3,3 miliardi di euro per i salumi, nell’ordine prosciutto crudo, prosciutto cotto, salame e mortadella. Nonostante il boom nelle esportazioni e la crescita nei consumi interni gli allevamenti italiani – conclude Coldiretti – si trovano ad affrontare una grave crisi dovuta da un lato alla riduzione dei compensi riconosciuti al macello e dall’altro dall’aumento dei costi di produzione, oltre a squilibri di filiera per cui solo un 13% di un euro di spesa per questi prodotti va nelle tasche dell’allevatore. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.