Voucher: sindacati agricoli confermano lo sciopero

“L’estensione dell’uso dei voucher a tutto il lavoro agricolo è ancora più grave della riforma dell’articolo 18, perché impedisce la nascita stessa del rapporto di lavoro. Invece di un contratto, hai un buono da portare alle Poste”. Così il segretario della Flai-Cgil, Stefania Crogi, spiega in una conferenza stampa unitaria con Fai-Cisl e Uila-Uil, la mobilitazione dei lavoratori agricoli che vedrà venerdì otto ore di sciopero generale in tutte le Regioni. Fanno eccezione la Basilicata, già oggi in piazza, e Lazio ed Emilia Romagna, dove l’iniziativa sarà a inizio maggio. “Si sono rincorse dichiarazioni, da ultimo del ministro Catania, che dicono che il governò cambierà la norma sugli stagionali, ma non sappiamo come – afferma il leader della Uila, Stefano Mantegazza – Con lo sciopero di venerdì vogliamo mettere una lente di ingrandimento sul settore”. I problemi, infatti, non si limitano ai voucher per i braccianti – che pure comporterebbero la “totale e definitiva destrutturazione del lavoro agricolo dipendente”, con le parole del segretario della Fai, Augusto Cianfoni – ma coinvolgono un milione di lavoratori “lasciati allo sbando” dal Corpo forestale alle associazioni di allevatori, fino ai consorzi di bonifica. Per il settore alimentare, colpito in particolare dalla mini-Aspi per gli stagionali, “ci stiamo consultando per adottare iniziative comuni con altri sindacati di categoria. Edilizia e commercio sono molto interessati”, conclude Cianfoni.

Un Commento in “Voucher: sindacati agricoli confermano lo sciopero”

  • roscia scritto il 26 aprile 2012 pmgiovedìThursdayEurope/Rome 17:52

    non credete che con la crisi del comparto agricolo in atto, le decina di migliaia di imprese agricole che annualmene falliscono, la nuova IMU anche sugli annessi agricoli e nessuno spiraglio di luce che indichi la fine del tunnel, forse i voucher sono un piccolo aiuto a quegli imprenditori che nonostante tutto cercano di resitere? I sindacati dovevano alzare la voce quando sono stati fatti gli accordi UE sulle quote latte o sull’integrazione ai cereali o sui mille provvedimenti che ci hanno visto sempre perdenti! Adesso la frittata è fatta e gli stagionali che potrebbero incassare i voucher forse resteranno definitivamente a casa per avvenuto fallimento delle imprese agricole.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.