Xylella: Forestale, 90% terreni arato per frenare emergenza

olivi Puglia
Per contrastare la diffusione della Xylella fastidiosa oltre i confini salentini, la lavorazione dei terreni ”ha trovato ampia e condivisa applicazione”. Lo segnala, in una nota, il Corpo forestale dello Stato (Cfs) nel precisare che negli ultimi cinque giorni sono stati controllati circa 1.000 ettari afferenti ai 27 focolai infetti e circa il 90% dei terreni è risultato essere stato sottoposto alle previste arature; pratica che, come ricordano i forestali, può contribuire a contenere il ricorso a trattamenti fitosanitari chimici più impattanti. Mentre c’è ancora molta incertezza sul fronte normativo, la Forestale ha ritenuto opportuno, continua la nota Cfs, restare in campo contro la diffusione della Xylella per promuovere l’approccio colturale al problema, accanto ai coltivatori per diffondere e consolidare la cultura delle buone pratiche agricole negli oliveti pugliesi. Sulla lavorazione dei terreni si sono concentrati fin dal mese di marzo i controlli degli uomini del Corpo forestale dello Stato operanti nel territorio regionale, ai quali dalla scorsa settimana si è aggiunto un contingente di circa 30 unità provenienti da altre regioni. Inoltre, è stata attivata un’apposita base logistica presso la struttura del Corpo forestale dello Stato sita nella Masseria Galeone, attraverso la quale quotidianamente vengono coordinate 15 pattuglie composte da 3 unità ciascuna, che hanno perlustrato e percorso gli oliveti del Salento, con particolare riferimento alla fascia dei comuni posti sul confine nord della provincia di Lecce, sanzionando, ove necessario, i proprietari che non hanno svolto le ordinarie pratiche colturali, favorendo così la diffusione della cicalina che è il vettore della Xylella e della altre fasce di argine alla diffusione nel tarantino e nel brindisino.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.