Xylella: Ue, quando arriveranno misure europee Francia dovrà adeguarsi

olivi Puglia

“Una volta che le misure Ue saranno adottate, anche le misure d’emergenza della Francia dovranno conformarsi a queste se ci sono differenze”. Così il portavoce della Commissione Ue per la salute la sicurezza sulle misure anti-Xylella prese dalla Francia, che bloccano l’importazione dalla Puglia di oltre un centinaio di piante vive. Le misure francesi sono in linea con la legislazione Ue, ha ribadito il portavoce, e seguono il principio di precauzione. Parigi aveva più volte ribadito la volontà di avere misure Ue in vigore entro fine marzo e, senza un accordo al Comitato permanente e in assenza dei test di patogenicità dell’Italia, ha così deciso di muoversi per non far correre rischi ai suoi ulivi e soprattutto ai suoi vigneti. Non è infatti ancora chiaro se il ceppo di Xylella che ha colpito gli ulivi salentini possa attaccarsi anche alle viti. La prossima riunione del Comitato permanente Ue per la salute delle piante si terrà il 27 e 28 aprile, con l’obiettivo di presentare le nuove misure europee e auspicabilmente adottarle, superando le divisioni esistenti tra gli stati membri.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.