Zaia: il Consiglio di Stato tutela il Salame Felino

salame 2 ”La sentenza del Consiglio di Stato conferma quanto da noi sostenuto, da sempre e con forza, ovvero che i prodotti del territorio, con le sue caratteristiche naturali e storico-culturali, sono il fattore che genera distintivita’. In tale contesto, le indicazioni geografiche rappresentano lo strumento d’eccellenza”. Cosi’ il ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Luca Zaia, sulla sentenza del Consiglio di Stato che ha accolto il ricorso proposto dal Ministero delle politiche agricole contro Grandi Salumifici Italiani e, in riforma della sentenza del TAR Lazio n. 2595/2008 impugnata, ha respinto il ricorso di primo grado sancendo la legittimita’ della richiesta di riconoscimento della Igp ”Salame Felino”. Il Consiglio di Stato, infatti – informa il Mipaaf -, riconosce l’infondatezza del ricorso originario, sia con riferimento alla procedura di riconoscimento applicata dal Ministero, risultata conforme a tutte le disposizioni normative in merito, sia soprattutto con riferimento alla legittimita’ della denominazione Salame Felino di chiedere il riconoscimento come Igp. A parere del Consiglio di Stato – conclude la nota del Mipaaf – e’ stato pienamente dimostrato che la tecnica di produzione del Salame Felino sia stata creata e si sia sviluppata nella provincia di Parma e che il prodotto ha i requisiti per essere originario di tali luoghi, di avere una reputazione legata a tale origine geografica e di essere prodotto in tali zone, senza essere ad oggi divenuto il nome comune di un prodotto agricolo o alimentare della comunita’. (Ansa)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.